A Pompei il convegno dei rettori di santuari italiani

Il Santuario di Pompei
Foto: Daniel Ibáñez/ CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sarà la città fondata dal Beato Bartolo Longo ad ospitare il 51° Convegno Nazionale dei Rettori e Operatori dei Santuari italiani.

Cinque giorni di lavori, dal 21 al 25 novembre, attorno al tema “Maria, Madre di Misericordia”, volti a riscoprire «con la dolcezza del Suo sguardo la gioia della tenerezza di Dio», (Papa Francesco, MV, 24). La Bolla d’indizione dell’Anno Santo sarà, infatti, il filo conduttore delle riflessioni dell’assise dei rettori, che avrà inizio all’indomani della celebrazione di chiusura del Giubileo della Misericordia, presieduta dal Santo Padre.

Circa centocinquanta partecipanti si incontreranno, dunque, a Pompei, dove la misericordia è impegno quotidiano, soprattutto nelle opere di carità fondate dal Beato Bartolo Longo. Il Convegno si colloca, infatti, nella cornice di tre grandi eventi: l’Anno della Misericordia, il Congresso Eucaristico Nazionale e l’Incontro tra le religioni di Assisi. Eventi, questi, che rappresentano la direzione che il Signore, attraverso il Santo Padre Francesco, indica a tutta la Chiesa.

Le giornate di studio vedranno il susseguirsi degli interventi dei docenti della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, padre Edoardo Scognamiglio OFM Conv., don Antonio Ascione, don Gaetano Di Palma e Alfonso Langella. Il tema del Convegno sarà il cuore della relazione di monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto. Saranno presenti anche il cardinale Beniamino Stella, Prefetto della Congregazione per il Clero, e monsignor Mario Lusek, direttore dell’Ufficio Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana per la pastorale del tempo libero, turismo e sport.

 

È dal 1967 che la città ospita convegni e settimane di studi mariani, tra cui il 2° Congresso Europeo su Santuari e Pellegrinaggi tenutosi nel 1998. «Il tempio di Maria, da dove tutto ha origine, anche la città stessa, rappresenta il luogo ideale per ospitare questo incontro». L’Arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, spiega così la scelta del Santuario mariano per accogliere questo importante incontro. «Qui – aggiunge - si respira in maniera speciale la presenza della Madonna e le opere di carità, emblema del carisma pompeiano, sono il frutto tangibile dell’azione della misericordia divina».

Le conclusioni del Convegno saranno affidate al Rettore del Santuario “Sant’Antonio di Padova” a Messina e Presidente del Collegamento Nazionale Santuari, padre Mario Magro. «L’Anno della Misericordia – ha detto il presidente CNS – ci invita a volgere lo sguardo a Dio per ringraziarlo e lodarlo per i tanti benefici spirituali che stiamo ricevendo come pastori e operatori dei Santuari e per la grande partecipazione di fedeli e pellegrini che affollano i Santuari, porte della Misericordia».

Alle giornate di studio e ai dialoghi con i relatori, che si svolgeranno nella Sala Marianna De Fusco del Santuario, si alterneranno momenti di preghiera e visite ai monumenti della città. In particolare, giovedì 24, alle 21.30, si terrà presso il Teatro “Di Costanzo-Mattiello”, lo spettacolo musicale “Cantare a Maria, Madre di Misericordia”, di Daniele Ricci, con Fatima Lucarini e Francesco Baggetta.

 

 

 

Ti potrebbe interessare