25 anni fa la morte del Cardinale colombiano Mario Revollo Bravo

Fu Arcivescovo di Bogotà per dieci anni: dal 1984 al 1994

Il Cardinale Mario Revollo Bravo
Foto: Araldica Vaticana
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

25 anni fa - il 3 novembre 1995 - moriva il Cardinale colombiano Mario Revollo Bravo, Arcivescovo di Bogotà dal 1984 al 1994.

Nato a Genova il 15 giugno 1919, figlio di un diplomatico colombiano, venne ordinato sacerdote nel 1943 dopo aver studiato prima nel Seminario Maggiore di Bogotá e successivamnte a Roma presso il Pontificio Collegio Pío Latino Americano e presso la Pontificia Università Gregoriana.

Dopo l'ordinazione insegnò in diverse scuole di Bogotà.

Divenuto parroco, venne anche nominato Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Bogotá e in tale veste diresse il settimanale arcidiocesano El Catolicismo.

Nel 1973 Papa Paolo VI lo ha nominato Vescovo titolare di Tinisa Di Numidia e ausiliare di Bogotà.

 

Il 28 febbraio 1978 è stato promosso dallo stesso Paolo VI Arcivescovo di Nueva Pamplona.

Nel 1984 è succeduto al Cardinale Aníbal Muñoz Duque come Arcivescovo di Bogotà e Primate di Colombia.

Nel 1988 Giovanni Paolo II lo ha annoverato nel Sacro Collegio, del titolo presbiterale di San Bartolomeo all'Isola.

Ha rinunciato alla guida dell'Arcidiocesi di Bogotà nel 1994, quando gli è succeduto il futuro Cardinale Pedro Rubiano Saenz.

E' morto a Bogotà il 3 novembre 1995 all'età di 76 anni.

Ti potrebbe interessare