34 gli Arcivescovi metropoliti che riceveranno il pallio benedetto da Papa Francesco

Domani - Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo – Papa Francesco presiederà la Messa durante la quale benedirà i pallii per gli Arcivescovi metropoliti nominati nel corso dell'anno

Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Domani – come ogni 29 giugno, Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo – Papa Francesco presiederà la Messa durante la quale benedirà i pallii per gli Arcivescovi metropoliti nominati nel corso dell'anno e che saranno imposti nella Diocesi di appartenenza dal rispettivo Nunzio Apostolico.

Provengono da ogni angolo del pianeta – ad eccezione dell’Oceania - i nuovi Arcivescovi metropoliti che il Papa ha nominato nell’ultimo anno e che, dunque, riceveranno il pallio che sarà benedetto domani.

La pattuglia europea dovrebbe essere composta da Monsignor Francesco Lomanto, Arcivescovo metropolita di Siracusa; Monsignor Georgios Altouvas, Arcivescovo metropolita di Corfù, Zante e Cefalonia; Monsignor Mario Iceta Gavicagogeascoa, Arcivescovo metropolita di Burgos; Monsignor Carlos Manuel Escribano Subías, Arcivescovo metropolita di Saragozza; Monsignor Olivier de Germay, Arcivescovo metropolita di Lione; Monsignor Giuseppe Satriano, Arcivescovo metropolita di Bari-Bitonto; Monsignor Domenico Battaglia, Arcivescovo metropolita di Napoli; Monsignor Dermot Pius Farrell, Arcivescovo metropolita di Dublino; Monsignor Josif Printezis, Arcivescovo metropolita di Naxos, Andros, Tinos, Mykonos; Monsignor Tadeusz Wojda, S.A.C., Arcivescovo metropolita di Gdańsk; Monsignor Fortunato Morrone, Arcivescovo metropolita di Reggio Calabria-Bova; Monsignor Josep Àngel Saiz Meneses, Arcivescovo metropolita di Siviglia; Monsignor Alessandro Damiano, Arcivescovo metropolita di Agrigento.

In rappresentanza dell’America Latina sono stati nominati: Monsignor Severino Clasen, O.F.M., Arcivescovo metropolita di Maringá (Brasile); Monsignor Gonzalo de Villa y Vásquez, S.I., Arcivescovo metropolita di Santiago de Guatemala (Guatemala); Monsignor Omar Alberto Sánchez Cubillos, O.P., Arcivescovo metropolita di Popayán (Colombia); Monsignor Paulo Cezar Costa, Arcivescovo metropolita di Brasilia (Brasile); Monsignor Francisco Javier Múnera Correa, I.M.C., Arcivescovo metropolita di Cartagena (Colombia); Monsignor José Miguel Gómez Rodríguez, Arcivescovo metropolita di Manizales (Colombia); Monsignor Gilberto Pastana de Oliveira, Arcivescovo metropolita di São Luís do Maranhão (Brasile);  Monsignor Leomar Antônio Brustolin, Arcivescovo metropolita di Santa Maria (Brasile).

Dall’America del Nord, invece, vi sono Monsignor Marcel Damphousse, Arcivescovo metropolita di Ottawa-Cornwall (Canada) e Monsignor Joseph Dunn, Arcivescovo metropolita di Halifax-Yarmouth (Canada).  

Per l’Asia figurano Monsignor Bejoy Nicephorus D’Cruze, O.M.I., Arcivescovo metropolita di Dhaka (Bangladesh); Monsignor Petrus Canisius Mandagi, M.S.C., Arcivescovo di Merauke (Indonesia); Monsignor Anthony Poola, Arcivescovo metropolita di di Hyderabad (India); Monsignor Sebastian Kallupura, Arcivescovo metropolita di Patna (India); Monsignor Victor Lyngdoh, Arcivescovo metropolita di Shillong (India); il Cardinale Jose Fuerte Advincula, Arcivescovo metropolita di Manila (Filippine); Monsignor Martin Kmetec, OFM, Arcivescovo metropolita di Izmir (Turchia), Monsignor Benny Mario Travas, Arcivescovo metropolita di Karachi (Pakistan) .

Tre, infine – non essendovi nuovi Arcivescovi metropoliti provenienti dall’Oceania – le presenze africane: Monsignor Ignace Bessi Dogbo, Arcivescovo metropolita di Korhogo (Costa d’Avorio);  Monsignor Fulgence Muteba Mugalu, Arcivescovo metropolita di Lubumbashi (Repubblica Democratica del Congo);  Monsignor Mandla Siegfried Jwara, C.M.M., Arcivescovo metropolita di Durban (Sudafrica).

Nella lista sarebbe dovuto essere presente anche il Patriarca Latino di Gerusalemme Monsignor Pierbattista Pizzaballa, nominato il 24 ottobre 2020 ma che ha già ricevuto il pallio dalle mani del Papa pochi giorni dopo la sua nomina.

Tra i nuovi Arcivescovi metropoliti, dunque, figurano un solo Cardinale – il filippino Advincula – e ben cinque italiani per le arcidiocesi metropolitane di Siracusa, Bari-Bitonto, Napoli, Agrigento e Reggio Calabria-Bova.

 

 

 

Ti potrebbe interessare