Ad ottobre il Papa in Svezia per una cerimonia con i Luterani a 500 anni dalla Riforma

La cattedrale romanica di Lund, costruita quando la Svezia era cattolica,ora luterana
Foto: Wikipedia
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Sua Santità Francesco ha in animo di prendere parte ad una cerimonia congiunta fra la Chiesa Cattolica e la Federazione Luterana Mondiale, per commemorare il 500° anniversario della Riforma, in programma a Lund, Svezia, lunedì 31 ottobre 2016”. Poche parole per confermare un viaggio di cui si parlava da tempo.

Non si sanno altre eventuali tappe del viaggio del Papa che potrebbe svolversi in una sola giornata.

Il Papa potrebbe anche recarsi a nella vicina Malmoe città dove sono presenti grandi gruppi di immigrati e che affronta gravi problemi sociali.

Il cardinale Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la Unità dei cristiani sta preparando da tempo la celebrazione.

L'evento si svolgerà il 31 ottobre nella città a sud della Svezia di Lund dove la Federazione Luterana Mondiale è stata fondata nel 1947.

Ma si stanno preparando anche altri eventi comuni per il 500 ° anniversario della Riforma protestante, che metterà in evidenza anche gli sviluppi ecumenici importanti che hanno avuto luogo durante gli ultimi 50 anni di dialogo tra cattolici e luterani.

L'evento di una giornata prevede un servizio comune di culto nella cattedrale di Lund sulla base di una "preghiera comune" e la guida liturgico cattolico-luterana è stata preparata dal Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani (PCPUC) e dalla Federazione Luterana Mondiale (LWF) .

La commemorazione a Lund segue direttamente la pubblicazione nel 2013 di un documento comune, intitolato “Dal conflitto alla comunione” in cui si chiede perdono per le divisioni dei secoli passati, e si cercano i temi di interesse comune.

Papa Francesco,  e il Vescovo Munib A. Younan presidente della Federazione Luterana mondiale guideranno la Commemorazione ecumenica in collaborazione con la Chiesa di Svezia e la diocesi cattolica di Stoccolma. Il cardinale Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani (PCPUC) spiega: “Concentrandosi insieme sulla centralità della questione di Dio e su un approccio cristocentrico, luterani e cattolici avranno la possibilità di una commemorazione ecumenica della Riforma, non semplicemente in modo pragmatico, ma nel profondo senso della fede nel Cristo crocifisso e risorto”.

"La situazione ecumenica nella nostra parte del mondo è unico e interessante. Spero che questo incontro ci aiuterà a guardare al futuro in modo che possiamo essere testimoni di Gesù Cristo e del Suo Vangelo nel nostro mondo secolarizzato”, afferma Anders Arborelius OCD, vescovo della Chiesa cattolica in Svezia.

“E 'con gioia e speranza che la Chiesa di Svezia da il benvenuto della Federazione Luterana Mondiale e la Chiesa cattolica per la commemorazione congiunta della Riforma a Lund," afferma Antje Jackelen arcivescovo della Chiesa luterana di Svezia. "Pregheremo tutti insieme con la famiglia ecumenica in Svezia, perchè la commemorazione contribuisca alla unità dei cristiani nel nostro paese e in tutto il mondo.”

Francesco sarebbe il secondo Pontefice a recarsi in Svezia. Giovanni Paolo II visitò il paese scandinavo nel giugno del 1989.

La piccola comunità cattolica attende il Papa anche con la speranza che possa celebrare la canonizzazione di Elisabetta Hesselblad, la prima santa svedese dopo Santa Brigida, ma il programma non è ancora definito.

 

Ti potrebbe interessare