Arcidiocesi Matera-Irsina: concerti e mostre per contribuire al percorso “Matera2019"

Matera 2019
Foto: VG / ACI Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il contributo dell’arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019” propone due appuntamenti musicali e una mostra. 

Il primo, il 27 aprile alle 21 nella cattedrale di Tursi, è il concerto Stabat Mater P77 di G. B. Pergolesi per Soli e Orchestra da camera, realizzato dall’Orchestra di Matera e della Basilicata.

Il 28 aprile alle 20, nella chiesa Santa Maria dell’Episcopio di Montalbano Jonico si terrà invece il concerto degli Organi a canne, eseguito dall’organista Serena Di Nuzzo con la partecipazione della flautista Marta Lorenza Grieco.

I due eventi rientrano nel suddetto progetto “I Cammini tra radici e futuro. Il contributo dell’arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019” realizzato da Matera Capitale Europea della Cultura 2019, coprodotto dall’arcidiocesi di Matera-Irsina, dall’associazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre di Luce” e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, patrocinato dal Pontifico Consiglio della cultura e dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana.

Il contributo dell'Arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019 continua anche a Tricarico dove il 6 aprile alle ore 18 nel Museo Diocesano si è tenuta l'inaugurazione della mostra "Segni di luce a trame d'oro. I paramenti liturgici della Diocesi di Tricarico". La mostra, che rientra nel Cammino delle letture, rimarrà aperta fino all'1 settembre 2019.

L’esposizione riguarda una selezione dei preziosi paramenti liturgici in tessuti pregiati e ricami, tra gli altri in oro argento, dei secoli XVI-XIX di proprietà della Diocesi. Il percorso si sviluppa in una linea diacronica e tematica: attraverso i secoli si evidenziano le committenze episcopali, canonicali, devozionali, nobiliari e abbaziali.

L’obiettivo della mostra si inserisce a pieno nell’attività dell’Ufficio Beni Culturali ed Arte sacra della Diocesi e del MuDiT-Museo Diocesano di Tricarico: la missione evangelizzatrice della Chiesa passa attraverso la promozione umana ed il servizio al territorio, la valorizzazione delle peculiarità locali, l’inculturazione della fede, la tutela, la ricomprensione e la fruizione del patrimonio storico-artistico in chiave pastorale e spirituale.

 

 

Ti potrebbe interessare