Bagnasco: "La paura non è mai una buona consigliera"

Il Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Cei
Foto: Lewis Ashton Glancy CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

 

"La paura non è mai buona consigliera", non è buona cosa alimentarla. Parola del Cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana,parlando dell'emergenza immigrazione ieri al termine delle celebrazioni del National Day della Santa Sede a Expo 2015. "Bisogna – ha aggiunto l'Arcivescovo di Genova – affrontare i problemi con realismo e disponibilità da parte di tutti".

Nel suo intervento a Expo, Bagnasco ha osservato che è "nelle nostre mani la possibilità di cambiare il mondo. È possibile, non dobbiamo avere paura, di poter cambiare il mondo, e di dirlo senza retorica, con grande convinzione, e rendere così più bella e dignitosa la vita di ogni persona".

Nessuno - è stato l'auspicio del Presidente della Cei - perda la speranza nonostante "la distanza dall’obiettivo finale di costruire un ordine sociale giusto e autenticamente umano, nel quale tutti non solo abbiano disponibilità di cibo, ma si guadagnino il pane con un lavoro che metta a frutto le loro capacità. Non quindi in una logica assistenzialistica permanente, ma nella logica della dignità di tutti e di ciascuno, senza retorica ma con grande convinzione". "Nutrire un individuo che ha fame – ha concluso il porporato – è il primo e urgentissimo compito di chi lo incontra, altrimenti lo si uccide".

 

Ti potrebbe interessare