Bergamo, sabati di ritiro per giovani. “Là, dove lo spirito soffia…”

Ogni ultimo sabato del mese, l’equipe di sacerdoti e giovani dell’Ufficio Vocazioni e Tempi dello Spirito invita i giovani dai 18 ai 35 anni a "fermarsi per un pomeriggio di meditazione e preghiera"

Ritiro giovani
Foto: Diocesi di Bergamo
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Ogni ultimo sabato del mese, l’equipe di sacerdoti e giovani dell’Ufficio Vocazioni e Tempi dello Spirito invita i giovani dai 18 ai 35 anni a "fermarsi per un pomeriggio di meditazione e preghiera: nascere, lavorare, morire, gioire, soffrire e scegliere saranno le tematiche".

Così comunica la Diocesi di Bergamo ai suoi giovani, duramente provati nei mesi scorsi dalla pandemia da coronavirus. E ora l'Italia affronta la seconda potente ondata.

Gli appuntamenti, a partire dal 24 ottobre e ospitati a Villa Plina dalle 15 alle 19.30, saranno dedicati ai verbi “nascere” (24 ottobre con don Tiziano Legrenzi), “lavorare” (28 novembre con don Emanuele Poletti), “morire” (30 gennaio con don Alberto Monaci), “gioire-soffrire” (27 febbraio con don Fabio Pesenti) e “scegliere” (27 marzo con don Mattia Tomasoni).

A partire da novembre, ogni terzo venerdì del mese, l’equipe di sacerdoti e giovani dell’Ufficio Vocazioni e Tempi dello Spirito organizza imvece il tradizionale appuntamento di "Scuola di Preghiera". "Sono particolarmente invitati i giovani tra i 16 e i 35 anni, da soli oppure con i propri don ed educatori. Di serata in serata, approfondiremo spiritualmente le esperienze umane fondamentali evocate dal Vescovo Francesco nella sua lettera pastorale, guidati nella riflessione proprio da lui", scrivono sul sito della Diocesi.

 

Ti potrebbe interessare