Coronavirus, Cei: "Lavoriamo per ridurre smarrimenti e paure. Collaboriamo con lo Stato"

Nota ufficiale della presidenza della Conferenza Episcopale Italiana

Il Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Come Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana avvertiamo il dovere di una piena collaborazione con le competenti Autorità dello Stato e delle Regioni per contenere il rischio epidemico: la disponibilità, al riguardo, intende essere massima, nella ricezione delle disposizioni emanate”. Lo afferma un comunicato ufficiale della CEI in relazione al diffondersi del coronavirus in Italia.

“Come Chiesa che vive in Italia - aggiungono i Vescovi - rinnoviamo quotidianamente la preghiera elevata ieri a Bari, nella celebrazione eucaristica presieduta dal Santo Padre a conclusione dell’incontro del Mediterraneo: preghiera di vicinanza a quanti sono colpiti dal virus e ai loro familiari; preghiera per medici e infermieri delle strutture sanitarie, chiamati ad affrontare in frontiera questa fase emergenziale; preghiera per chi ha la responsabilità di adottare misure precauzionali e restrittive”.

Ci impegniamo a fare la nostra parte - conclude la nota - per ridurre smarrimenti e paure, che spingerebbero a una sterile chiusura: questo è il tempo in cui ritrovare motivi di realismo, di fiducia e di speranza, che consentano di affrontare insieme questa difficile situazione”.

Diverse diocesi e conferenze episcopali regionali hanno già dato disposizioni in relazione alle diverse situazioni locali.

Ti potrebbe interessare