EWTN, la famiglia si allarga

Brantly Millighan, fondatore di ChurchPOP, lavora con Yhonaton Luque, direttore dell'edizione spagnola di ChurchPOP
Foto: EWTN
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

L’EWTN Global Catholic Network ha acquisito ChurchPOP, una piattaforma di “cultura cristiana condivisibile” descritta come “divertente, informativa e ispirazionale. ChurchPOP prevede anche una edizione in lingua spagnola e una edizione in lingua portoghese.

Michael Warsaw, presidente e amministratore delegato di EWTN, sottolinea che “Il contenuto disponibile sulla piattaforma ChurchPOP è uno straordinario veicolo per coinvolgere i ‘millennials’ (i giovani nati a partire dagli anni 2000, ndr) e altri che potrebbero non essere toccati da altri media tradizionali di informazione religiosa”.

Secondo Warsaw, “in 35 anni di storia, EWTN è sempre stata in prima linea nel promuovere la nuova evangelizzazione, utilizzando ogni possibile forma di mezzo di comunicazione per portare avanti la nostra missione. L’ingresso di ChurchPOP nella famiglia EWTN ci permetterà di continuare ad espandere il nostro pubblico in tutto il mondo.

Dal canto suo, Brantly Milligan, fondatore e direttore di ChurchPOP, si è detto “onorato di lavorare con EWTN. Il merito del nostro successo attuale è dovuto ai grandi scrittori che hanno dato il loro contributo a ChurchPOP e ai nostri lettori, i quali hanno diffuso il nostro sito con il passaparola. Grazie al supporto di EWTN, abbiamo grandi piani per il futuro di ChurchPOP”.

A 35 anni dalla sua fondazione, EWTN Global Catholic Network è il più grande mezzo di comunicazione di ispirazione religiosa al mondo: gestisce 11 canali tv, diffusi in diverse lingue per 24 ore al giorno, 7 giorni la settimana, raggiungendo più di 265 milioni di utenti televisivi in più di 145 nazioni e territori.

I servizi di EWTN includono anche servizi Radio con oltre 500 stazioni radio in AM e FM affiliate, con l’aggiunta di un servizio radio ad onde corte diffuso in tutto il mondo, il più grande sito cattolico negli Stati Uniti, e notizie diffuse anche attraverso il web e carta stampa, come il “National Catholic Register”, con due servizi di agenzia globale, nonché un braccio editoriale.

Ti potrebbe interessare