Fondazione Terra Santa: "Bologna incontra la parola e le parole"

Si inaugura il 15 febbraio a Bologna il secondo ciclo di conferenze promosse dalla Fondazione Terra Santa nella chiesa del Crocifisso del complesso di Santo Stefano

Locandina
Foto: Chiesa di Bologna
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si inaugura il 15 febbraio a Bologna il secondo ciclo di conferenze promosse dalla Fondazione Terra Santa nella chiesa del Crocifisso del complesso di Santo Stefano, una delle più compiute riproduzioni esistenti della chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme.

In questo luogo di arte e spiritualità, di martedì alle ore 19, dal 15 febbraio al 15 marzo, si tengono cinque incontri sulla Parola condotti da biblisti e teologi di primo piano.

Tra loro, alcuni autori della collana "La Bibbia e le Parole" di Terra Santa Edizioni, collana nata per avvicinare i lettori ai testi delle Scritture e alla spiritualità biblica.

Il primo incontro, il 15 febbraio (ore19), "Racconti di donne, uomini e cose dallo straordinario mondo della Bibbia", è condotto da Marco Tibaldi, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose SS. Vital e Agricola di Bologna, dove insegna Teologia sistematica. Tibaldi è anche fondatore e animatore di una compagnia teatrale e svolge un’intensa attività di formatore sui temi del primo annuncio e dei linguaggi per comunicare la fede.

Martedì 22 febbraio (ore 19) interverrà fratel Luca Fallica, monaco benedettino del monastero di Dumenza (Varese) in un incontro dal titolo "Davide, un uomo secondo il cuore di Dio". Fratel Luca, impegnato da anni nella pratica personale e comunitaria della lectio della Parola di Dio, ha messo la figura di Davide al centro del suo volume Il libro del cuore (2020).

Martedì 1 marzo (ore 19) sarà la volta di don Antonio Torresin, presbitero della diocesi di Milano per anni impegnato nella formazione permanente del Clero. "Uomo, Dio. Riflessioni sulla laicità di Gesù" è il titolo del suo intervento. A questo tema ha dedicato appunti, riflessioni, meditazioni e preghiere raccolte nel libro Uomo come gli altri (2021).

Martedì 8 marzo (ore 19) fratel MichaelDavide Semeraro, monaco benedettino della koinonia de l Visitation di Rhêmes-Notre-Dame (Val d’Aosta), affronta il tema "Le Beatitudini come scuola di felicità".
Tra i saggisti e autori di spiritualità più letti in Italia, fratel MichaelDavide ha riflettuto sulle Beatitudini, che definisce una scuola di felicità e un esigente apprendistato di libertà, nel suo saggio Il libro della felicità (2021).

Il ciclo di incontri si concluderà martedì 15 marzo (ore 19) con fra Giulio Michelini, frate minore e preside dell’Istituto Teologico di Assisi, dove insegna Esegesi neotestamentaria. Biblista di fama (nel 2017 è stato chiamato da papa Francesco a predicare gli esercizi alla Curia romana), fra Michelini affronta il tema "Tabor, incontro con il Cristo Trasfigurato". L’incontro si ispira al suo volume Tabor. Il mistero della Trasfigurazione (2020).

Il ciclo di conferenze è promosso anche dal Commissariato di Terra Santa del Nord Italia, dalla Provincia S. Antonio dei Frati minori e dalla comunità dei frati minori di Santo Stefano, cui è affidata la cura del complesso. In collaborazione con l’ISSR di Bologna.

Ti potrebbe interessare