“Francesco nell’arte”. Mostra prorogata fino al 31 luglio per il grande successo

Tiziano, San Francesco riceve le stigmate
Foto: #destinazionemarche2016
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Sono più di dodici mila i turisti che dal 12 marzo hanno visitato “Francesco nell’arte. Da Cimabue a Caravaggio”, allestita presso la Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno. Un successo tale da spingere l’Amministrazione Comunale e la Società Artifex di Roma a prorogarne la chiusura al 31 luglio, e non solo, in virtù del considerevole numero di prenotazioni la mostra nei mesi di giugno e luglio sarà aperta anche il lunedì.

Dunque, anche i turisti che verranno a trascorrere le vacanze estive nel territorio delle Marche potranno assistere al percorso artistico che racconta la vita del poverello d’Assisi.

La mostra ha riscosso un notevole interesse sia da parte del pubblico italiano, proveniente per lo più dalle regione confinanti ma anche dalla Lombardia e dal Veneto, quanto da parte dei turisti stranieri, inglesi, olandesi e tedeschi in testa.

Le attività didattiche organizzate dagli operatori museali hanno sollecitato diverse migliaia di studenti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado a partecipare a vari laboratori artistici che, dopo la visita della mostra, hanno proposto ai giovani la possibilità di realizzare dipinti su tavola, affreschi e composizioni di altro genere dedicate alla figura del santo di Assisi.

Nel mese di luglio, in occasione della manifestazione “L’Altra Italia”, giunta alla IV edizione, saranno attivati percorsi artistici che includono la mostra dedicata a Francesco, il cui ruolo centrale nel panorama delle iniziative culturali promosse dalla Regione Marche sarà confermato anche in occasione della Quintana di Ascoli Piceno (9 luglio, 7 agosto).

Ti potrebbe interessare