Giornata Mondiale dei Poveri 2019: l’Ordine di Malta accoglie l'appello del Papa

L'Ordine di Malta Malta organizza numerose iniziative per testimoniare la sua presenza quotidiana accanto alle persone in difficoltà

Cover
Foto: SMOM
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Anche quest’anno in occasione della terza Giornata Mondiale dei Poveri, che si celebra domenica 17 novembre, il Sovrano Ordine di Malta organizza numerose iniziative per testimoniare la sua presenza quotidiana accanto alle persone in difficoltà, in 120 paesi del mondo.

Un comunicato ufficiale dell'Ordine di Malta fa sapere che in una lettera inviata a tutti i capi delle missioni diplomatiche, ai Presidenti di Associazioni, Gran Priorati, Corpi di volontariato e di soccorso – in tutto oltre 250 entità -, il Grande Ospedaliere dell’Ordine di Malta Dominique de La Rochefoucauld-Montbel ha sottolineato l’importanza di aderire alla Giornata Mondiale dei Poveri per porre l’attenzione su una condizione che, malgrado in flessione negli ultimi decenni, affligge in tutto il mondo quasi 600 milioni di persone.

Il Grande Ospedaliere ha inoltre esortato le strutture dell’Ordine di Malta presenti nei cinque continenti a diffondere il messaggio di Papa Francesco. Nel testo diramato il Pontefice parla di: “famiglie costrette a lasciare la loro terra per cercare forme di sussistenza altrove, orfani che hanno perso i genitori o che sono stati violentemente separati da loro per un brutale sfruttamento; giovani alla ricerca di una realizzazione professionale ai quali viene impedito l’accesso al lavoro per politiche economiche miopi; vittime di tante forme di violenza, dalla prostituzione alla droga, e umiliate nel loro intimo”.

“A tutte queste persone cui il Papa fa riferimento, l’Ordine di Malta volge il suo sguardo: nei centri urbani dove i nostri volontari distribuiscono pasti caldi, nelle regioni dell’Africa e del Medioriente martoriate da guerre e siccità dove gestiamo ospedali e programmi di assistenza medica, lungo le principali rotte migratorie dove offriamo protezione e sostegno” ha spiegato il Grande Ospedaliere.

Nel corso del 2018 oltre 1.000 centri di assistenza diurna gestiti dall’Ordine di Malta in tutto il mondo hanno offerto cure mediche, sostegno psicologico, beni di prima necessità, pasti e bevande calde, nonché la possibilità di accedere a docce e lavanderia alle persone senza fissa dimora o che vivono in stato di povertà.

In tutta Italia nel corso del 2018, sono state distribuiti 470.000 pasti e 85.000 capi di abbigliamento.  A Roma, nelle stazioni ferroviarie di Termini e Tiburtina, sono stati distribuiti 4.000 pasti. Oltre 6.000 inoltre le persone che hanno preso parte alle numerose campagne di prevenzione sanitaria organizzate dall’Ordine di Malta nel corso dell’anno. 

Sempre a Roma, l’Ordine di Malta ha sostenuto la terza edizione del concerto in Vaticano “con i poveri e per i poveri” il 9 novembre scorso, voluto dallo stesso Papa Francesco per raccogliere offerte a sostegno delle iniziative per la Giornata Mondiale dei Poveri.

Ti potrebbe interessare