Giustizia ambientale e cambiamenti climatici, due giorni di convegno a Roma

La conferenza di presentazione del convegno
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Roma sarà “capitale” del dibattito sui cambiamenti climatici per due giorni. Il 10 e l’11 settembre nell’Istituto Patristico Augustinianum si svolge il meetinginternazionale “Giustizia ambientale e cambiamenti climatici – Verso Parigi 2015”, promosso dallaFondazione per lo Sviluppo Sostenibile, con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pacee del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari, e in collaborazione con Poste Italiane. I lavori si concluderanno l’11 settembre con l’Udienza di Papa Francesco dedicata al tema della crisi climatica, che potrà essere seguita sul sito www.versoparigi2015.it.

 “La crisi climatica - ha spiegato Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile - può ancora essere vinta, a patto che si superi la sindrome del ‘passo del gambero’, una gara a chi resta più indietro, pensando di poter sfruttare i benefici della riduzione delle emissioni di gas serra, realizzate però da altri.”

Il meeting internazionale “Giustizia ambientale e cambiamenti climatici – Verso Parigi 2015” è realizzato in collaborazione con Poste Italiane, che in occasione della conferenza stampa ha presentato la centralità della Green Strategy nel piano dell’azienda. Padre Augusto Chendi, sottosegretario del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari, menzionando l’Enciclica di Papa Francesco Laudato Si’ ha ricordato come i cambiamenti climatici abbiano maggiore incidenza proprio sui Paesi più poveri, evidenziando la necessità di educare a un’alleanza tra umanità e ambiente. 

 

Ti potrebbe interessare