I Musei Vaticani sono riaperti, ecco le immagini dei primi visitatori

Nuova modalità di fruizione dei Musei che, dice il direttore Jatta, non cambia la missione

Il direttore Barbara Jatta accoglie i primi visitatori dei Musei Vaticani il 1 giugno
Foto: Daniel Ibanez/ Aci Group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“ Siamo contenti di accogliervi dopo 80 giorni di chiusura, questo è un bellissimo segno di speranza dopo tanta tribolazione”. Il direttore dei Musei Vaticani Barbara Jatta lo dice ai primi che arrivano ai Musei alla riapertura del 1 giugno 2020. In una giornata arrivano circa 1600 visitatori, inun numero esiguo rispetto alla media pre pandemia circa 20 mila.

Intanto in questi 80 giorni nei Musei si è lavorato alle puliture e ai restauri.

Inoltre c’è stata una rete di comunicazione tra Musei anche per vedere come sarà il futuro, dice il direttore. Naturalmente una casa aperta con un ripensamento per la fruizione del Museo, ma la missione sarà sempre la stessa, condividere il patrimonio di arte e fede delle collezioni.

Queste immagini ci indicano il nuovo modo di visitare i Musei? Solo il tempo ci darà la risposta.

Ovviamente ai Musei si accede solo per prenotazione dal sito ufficiale.

Ti potrebbe interessare