“Il cancello delle favole”, sognando e recitando nell’antico anfiteatro di Formia

Anfiteatro a Formia
Foto: Cancello delle favole
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Per qualche giorno una folla gioiosa invaderà una storica location, nei caldi pomeriggi di luglio sarà possibile veder girare un gruppo di bambini in festa o cantare serenate, comparire burattini artigianali o strani personaggi sui trampoli e pensare di essere proprio in una bella favola. Tutto questo succederà nel cuore del quartiere medievale di Castellone a Formia, dove torna il festival di Teatro per ragazzi “Il Cancello delle favole”.

L’iniziativa è promossa dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto “Officine culturali” della Regione Lazio e del riconoscimento del MIBACT, con il patrocinio del Comune di Formia e della Confcommercio Latina. Dal 1 a 3 luglio saranno tantissime le attività previste.

L’evento, giunto alla sua IV Edizione, è una delle tappe del XXVII Festival Internazionale “I teatri del mondo” di Porto Sant’ Elpidio, la più completa finestra italiana sul teatro per l’infanzia e l’adolescenza che quest’anno coinvolge, oltre Formia, anche Perugia per poi partire alla volta del Ghana.

L’ antico anfiteatro di Formia, meglio conosciuto come il “Cancello”, è un luogo magico ancora abitato da secoli che si riapproprierà della propria vocazione grazie alle attività e agli spettacoli per i bambini e le famiglie, con la direzione artistica di Maurizio Stammati.

Tre giorni di favole a colazione, laboratori didattici, serenate, spettacoli serali e presentazioni di libri. Ogni mattina si inizia alle ore 9:00 con un meraviglioso risveglio con la lettura delle favole a colazione per poi proseguire alle ore 10:00 con il laboratorio di illustrazione a cura dell’illustratrice professionista Marilisa D’Angiò, con la costruzione di pupazzi e burattini con gli scenografi del Teatro Bertolt Brecht.

Ogni pomeriggio alle ore 17:00 il laboratorio sui diritti dell’infanzia a cura del gruppo di Formia di Amnesty International e alle ore 18:00 una grande novità con lo spettacolo di burattini della tradizione con Maurizio Stammati o il Teatro del Drago di Ravenna, una delle più antiche Famiglie d’Arte di spettacolo attiva nel settore dei burattini e delle marionette dalla prima metà del XIX secolo, la Famiglia Monticelli.

Alle ore 19:00 spazio all’editoria per ragazzi con la presentazione dei libri “Pinocchio pastrocchio” di Marco Renzi, direttore artistico del festival “I Teatri del mondo”, e “La rivolta degli scheletri nell’armadio” di Jason Forbus, edito da “Ali Ribelli”, giovane collettivo di artisti e casa editrice specializzata in fumetti e graphic novel. A tutte le ore le serenate dei bambini alle proprie fidanzatine per la riscoperta della semplicità dei gesti e un’educazione alla sana affettività ad ogni età.

Tutte le sere alle ore 21:00 uno spettacolo di teatro per ragazzi con tre delle compagnie più affermate nel panorama nazionale: il Teatro Potlach di Fara Sabina con “Direttori d’Orchestra”, il Teatro del Drago di Ravenna con “Fagiolino, l’asino d’oro” ed “Il Gatto con gli stivali” del Teatro Verde di Roma. Parte integrante del programma è l “incursione” nel reparto di pediatria dell’ospedale di Formia con musica, burattini e teatro per rendere protagonisti del Festival anche i piccoli pazienti.

Ti potrebbe interessare