Il Cardinale De Donatis: "La pandemia segni l'inizio di una fase nuova"

Il Vicario di Roma prepara l'avvio del nuovo anno pastorale

Il Cardinale Angelo De Donatis, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Cardinale Angelo De Donatis - Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma - in occasione dell'avvio dell'anno pastorale incontrerà nella Basilica Lateranense il prossimo 26 settembre alle ore 10 gli operatori pastorali delegati dalle parrocchie. Lunedì 28 alla stessa ora e sempre in San Giovanni il Cardinale vedrà i presbiteri e i diaconi. Entrambi gli appuntamenti potranno essere seguiti in diretta Facebook.

Nelle lettere inviate al clero e agli operatori pastorali il Cardinale De Donatis ricorda come la pandemia sia stata una esperienza "troppo preziosa per perderla. È una grazia". Nello stesso tempo il porporato vuole dimostrare con queste missive un segno "di affetto profondo e di stima, consapevole di tutte le fatiche che avete dovuto affrontare nel tempo del lockdown e di quelle che ancora ci aspettano, soprattutto la fatica dell’incertezza, di fronte alle tante incognite della ripresa delle attività pastorali".

"Mi sembra - sottolinea il Vicario di Roma - che la maggior parte delle persone custodisca nel cuore il desiderio che questa crisi segni l’inizio di una fase nuova. Questo non avverrà automaticamente, ma dipenderà dall’accogliere o meno quello che il Signore ha seminato in questo tempo, dal seguire o non seguire quei segnali che Egli ha posto nel nostro cammino".

"Ricordiamoci - conclude il Cardinale De Donatis - che stiamo insieme non solo per il servizio pastorale, ma per crescere nella fede".

Ti potrebbe interessare