Il Cardinale De Donatis: "La sinodalità è una strada più lunga, ma affascinante"

Il Vicario di Roma ha incontrato i componenti delle equipe pastorali diocesane

Il Cardinale Angelo De Donatis, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma
Foto: Diocesi di Roma
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“A voi è affidato il compito di aiutare le vostre comunità a raggiungere tutti gli abitanti della città, individuando vie nuove per incontrare chi è lontano dalla fede e dalla Chiesa. Ma, nel fare questo servizio, portate dentro questa fiducia: non c’è cuore umano in cui il Cristo non voglia e non possa rinascere”. Con queste parole, sabato scorso, il Cardinale Angelo De Donatis, Vicario Generale del Papa per la Diocesi di Roma, ha salutato i componenti delle equipe pastorali diocesane.

Siamo chiamati - ha osservato il porporato “a ripensare alla nostra proposta evangelizzatrice: l’evangelizzazione infatti comincia con uno sguardo e un ascolto; questo sguardo a sua volta risveglia le viscere di misericordia”della comunità cristiana che si mette al servizio della salvezza di Dio per le persone”.

Il Cardinale De Donatis ha poi ribadito, concludendo il suo intervento, che “nella Chiesa non esistono gli ordini di scuderia ma l’obbedienza alla Parola di Dio e alle mozioni dello Spirito, che richiedono la pazienza del confronto, della condivisione, della creatività pastorale, della convergenza su decisioni comune. È la fatica della sinodalità. Strada più lunga, certo, ma più appassionante. Strada adulta della Chiesa: e Dio ci tratta da adulti, ci vuole figli cresciuti, collaboratori del regno”.

Ti potrebbe interessare