Il Cardinale Lorenz Jaeger, tra i pioneri del dialogo ecumenico

Arcivescovo di Paderborn, morì il 1° aprile di 45 anni fa

Il Cardinale Lorenz Jaeger (secondo da sinistra)
Foto: WIkicommons
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

45 anni fa moriva a Paderborn ad 82 anni di età il Cardinale Lorenz Jaeger, Arcivescovo della città tedesca dal 1941 al 1973.

Nato ad Halle, in Sassonia, il 23 settembre 1892, venne ordinato sacerdote nel 1922. Dopo aver lavorato come vicario parrocchiale in Sassonia e aver insegnato insegnato in Vestfalia, Papa Pio XII lo nominò il 10 agosto 1941 Arcivescovo di Paderborn. Viene consacrato dall'Arcivescovo Cesare Orsenigo, Nunzio Apostolico in Germania.

Dal 1962 al 1965 prese parte ai lavori del Concilio Vaticano II.

Nel 1965 Papa Paolo VI lo annovera nel Collegio cardinalizio, assegnandogli il titolo presbiterale di San Leone I.

Da sempre impegnato nel dialogo ecumenico, ha promosso numerosi incontri con la comunità luterana tedesca sia a livello diocesano che di Conferenza Episcopale. Fu anche tra i promotori - insieme al Cardinale gesuita Augustin Bea - della creazione del Segretariato per la Promozione dell'Unità dei Cristiani.

Ha conferito la consacrazione episcopale, tra gli altri, ai futuri cardinali Franz Hengsbach nel 1953 e Johannes Joachim Degenhardt nel 1968. Quest'ultimo fu anche ordinato sacerdote dal Cardinale Jaeger. Anche il futuro Cardinale Paul Josef Cordes fu da lui ordinato presbitero nel 1961.

Il 30 gennaio 1973 Paolo VI accetta la sua rinuncia da Arcivescovo di Paderborn per raggiunti limiti di età.

Il 1° aprile 1975 muore a Paderborn.

Ti potrebbe interessare