Il Cardinale Sarah conferma: "Benedetto XVI informato, assoluta obbedienza a Francesco"

Monsignor Gaenswein però annuncia: chiesto il ritiro della firma e della foto del Papa Emerito dal libro

Il Cardinale Robert Sarah, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti
Foto: Daniel Ibáñez/CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Benedetto XVI era avvisato della pubblicazione del libro sul celibato. Lo ha ribadito il Cardinale Robert Sarah, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, smentendo così una fonte anonima - che sarebbe vicina al Papa Emerito - che ieri aveva parlato di un Benedetto XVI totalmente non informato delle intenzioni editoriali del cardinale.

"Affermo solennemente - ha scritto il presule africano pubblicando missive con il Papa Emerito - che Benedetto XVI sapeva che il nostro progetto avrebbe preso la forma di un libro. Posso dire che abbiamo scambiato più bozze per stabilire le correzioni".

Benedetto XVI ha dato il via libera al testo il 25 novembre scorso: "Da parte mia - scrive il Cardinale Sarah citando il Papa Emerito - sono d’accordo che il testo sia pubblicato nella forma da lei prevista".

In mattinata il Cardinale Sarah ha anche diffuso una ulteriore nota in cui definisce la polemica sorta come "profondamente abietta", ma nello stesso tempo dichiara di perdonare "sinceramente tutti coloro che mi calunniano o che vogliono mettermi in contrasto a Papa Francesco. Il mio attaccamento a Benedetto XVI resta intatto e la mia obbedienza filiale a Papa Francesco assoluta".

Successivamente l'Arcivescovo Georg Gaenswein, Segretario particolare di Benedetto XVI e Prefetto della Casa Pontificia,  ha confermato che stamane "su indicazione del Papa Emerito ho chiesto al Cardinale Sarah di contattare gli editori del libro pregandoli di togliere il nome di Benedetto XVI come coautore del libro stesso e di togliere anche la sua firma dall'introduzione e dalle conclusioni". 

 

Articolo aggiornato alle ore 13.25 del 14-01-2020

 

Ti potrebbe interessare