Il Papa benedice Holguín dalla Loma de la Cruz

Lloma de la Cruz
Foto: Osservatore Romano
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una benedizione ai piedi della croce, dall’alto di una colle con a fianco i bambini di un coro che canta “ I bambini per la pace”. Il Papa si congeda così da Holguín, con una sosta di preghiera alla Loma de la Cruz (una piccola terrazza che si affaccia sulla città, dalla sommità di una collina con 458 scalini. “Cantate molto bene, non dimenticatevi di pregare per me!” Li saluta così il Papa.

La Loma de la Cruz è storicamente importate per le tante leggende e prende il nome da una croce di legno posta al suo vertice, che rappresenta la protezione divina, è deposito di promesse, e un luogo da visitare.

La prima croce è stata posta nel 1790, e fu realizzata dal frate Francisco Antonio de Alegria, priore della comunità francescana di Holguin. A partire da quel momento il luogo ha smesso di chiamarsi "Bayado Hill" per prendere l'attuale nome: Loma de la Cruz.

Il frate Francisco Antonio de Alegria ha dato il via alle Processioni di Maggio, una festa religiosa spagnola tradizionale, celebrate nella stessa data in cui è ricordata Santa Elena, la madre dell'imperatore Costantino il Grande, morto nel suo calvario legato a una croce di legno.

Agli inizi del XX secolo, per iniziativa di Oscar Albanés , storico e padre della libreria delle scienze di Holguin,  sono stati fatti del lavori di consolidamento, poi il restauro è stato effettuato dall'architetto Vicente Biosca, e il 3 maggio del 1950, è stata posta la seconda croce. Una terza croce,  è stata posta nei primi anni novanta del Novecento.

Questa terza croce, quella davanti alla quale ha pregato il Papa  di caguairán  un legno pregiato e resistente, come l'originale del 1790, un materiale molto abbondante nelle foreste della regione di Bariay.

La Loma de la Cruz è stato dichiarato Storico monumento Archeologico-coloniale dell'isola di Cuba.

 

Ti potrebbe interessare