Il Papa: “Il Cielo non è un posto noioso, ma rappresenta l’incontro con Gesù”

Papa Francesco, Santa Marta
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Cielo non è un posto un po' noioso, come alcuni pensano, ma rappresenta l'incontro con Gesù. E’ questo il pensiero principale odierno di Francesco espresso a Casa santa Marta, durante la Messa del mattino, parlando della promessa di felicità eterna fatta da Dio.

Secondo quando riportato dal portale Vatican News, il Papa per la sua omelia parte del brano degli Atti degli Apostoli, il discorso di Paolo nella sinagoga di Antiochia. “Anche noi siamo in cammino – commenta il Pontefice - noi siamo in cammino. Siamo in cammino … e quando facciamo questa domanda: Sì, in cammino: ma in cammino, dove? Sì, in cielo. E cosa è, il cielo?”.

“Tante volte pensiamo a un cielo astratto – risponde Papa Francesco - un cielo lontano, un cielo … sì, si sta bene lì … Alcuni pensano: Ma, sarà un po’ noioso stare lì, tutta l’eternità?. No: il cielo non è quello. Noi camminiamo verso un incontro: l’incontro definitivo con Gesù. Il cielo è l'incontro con Gesù”.

Ma cosa fa Gesù durante questo nostro cammino verso la felicità eterna? Francesco chiarisce: “Non sta seduto ad aspettarmi ma, come dice il Vangelo, lavora per noi. Lui stesso infatti ha detto: abbiate fede anche in me e vado a prepararvi un posto. E qual è il lavoro di Gesù? L’intercessione. La preghiera di intercessione”.

Conclude il Papa la sua omelia: “Il cielo sarà questo incontro, un incontro con il Signore che è andato lì a preparare il posto, l’incontro di ognuno di noi. E questo ci dà fiducia, fa crescere la fiducia”.

Ti potrebbe interessare