Il Papa: “Il cristiano sia attento come una sentinella”

Papa Francesco, Santa Marta
Foto: L'Osservatore Romano, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ il Cristo Crocifisso che ci salverà dai demoni che ci fanno “scivolare lentamente verso la mondanità”. E’ il tema che ha affrontato Papa Francesco nella messa mattutina presso Casa Santa Marta.

Secondo quanto diffuso dalla Radio Vaticana, il Papa spiega: “Gesù chiede di essere vigilanti, per non entrare in tentazione. Per questo il cristiano è sempre in veglia, vigila, sta attento, come una sentinella”.

Francesco commenta poi il ruolo del diavolo nelle nostre vite: “Incominciano a fare parte della vita. Anche con le loro idee e le loro ispirazioni - mette in luce il Papa - aiutano quell’uomo a vivere meglio … e entrano nella vita dell’uomo, entrano nel suo cuore e da dentro incominciano a cambiare quell’uomo, ma tranquillamente, senza fare chiasso. E’ diverso, questo modo è diverso da quello della possessione diabolica che è forte: questa è una possessione diabolica un po’ ‘da salotto’, diciamo così. E questo è quello che il diavolo lentamente fa, nella nostra vita, per cambiare i criteri, per portarci alla mondanità”.

Ecco i consigli del Papa: “Vigilare significa capire cosa passa nel mio cuore, significa fermarmi un po’ ed esaminare la mia vita. Sono cristiano? Educo più o meno bene i miei figli? La mia vita è cristiana o è mondana? E come posso capire questo? La stessa ricetta di Paolo: guardare Cristo crocifisso”.

Ti potrebbe interessare