Il Sermig propone il "cenone del digiuno"

La locandina dell'evento
Foto: Sermig
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una fine d’anno all’insegna della pace e della solidarietà. E’ quella proposta dal Sermig Arsenale della Pace a Torino. 

Questa sera, a partire dalle 20,30 il Sermig ospiterà il cenone del digiuno che quest'anno avrà per tema "L'odio non ci fermerà. Ripartiamo dall'amore". La riflessione animata dai giovani darà concretezza alle scelte e agli impegni che aiutano a sperare in un mondo diverso, in un futuro nuovo e possibile. 

L’obiettivo è quello di rinunciare al cenone di San Silvestro devolvendo l'equivalente in denaro alle accoglienze di chi bussa alle porte dell'Arsenale della Pace. Il cenone si concluderà alle 23 con la tradizionale Marcia della pace che raggiungerà il Duomo di Torino per la messa di mezzanotte celebrata dall'Arcivescovo Cesare Nosiglia. 

"Con l'odio non possiamo costruire nulla - spiega Ernesto Olivero, fondatore del Sermig - se lui vince perderemo tutti. Eppure, insieme possiamo riscoprire le ragioni della speranza per vivere davvero un nuovo inizio. A Torino saremo in tanti a ricordarcelo per dire che possiamo davvero ripartire dall'amore, dagli ideali, dalla concretezza dei nostri sogni". 

Ti potrebbe interessare