In udienza dal Papa il Principe ereditario del Bahrein

Ad un anno dalla firma del Documento sulla Fratellanza

Il Papa e il Principe
Foto: Daniel Ibanez / Aci Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Che il desto diventi giardino"Auguro questo al vostro paese e al mondo intero perché la pace porta prosperità e serenità”. Papa Francesco ha salutato così Salman bin Hamad Al Khalifa, Principe Ereditario, Vice Comandante Supremo delle Forze Armate e della Difesa del Regno del Bahrein, con il suo seguito,

Che oggi ad un anno dalla firma del Documento sulla Fratellanza si è recato in visita in Vaticano.

30 minuti di colloquio privato con con il sostegno dell’ interprete e uno scambio di doni significativo interprete. Il Principe ha donato al Papa degli scrigni in legno con decorazioni geometriche che raffigurano le stagioni. Papa Francesco ha donato al principe il medaglione artistico con la scritta:  "Il deserto diventa un giardino" con l’augurio di pace e prosperità, il principe ha risposto: “per questo dobbiamo lavorare".

Come di consueto il Papa ha donato il testo del Messaggio per la pace e la Laudato Si, infine il Documento sulla Fratellanza e ha detto "Amici, cristiani, musulmani e fratelli”.

Proprio sabato pomeriggio in occasione di un incontro alla Civiltà Cattolica per la presentazione del volume "Essere mediterranei" con gli atti del seminario dell'aprile 2019, il Segretario di Stato Parolin ha ripetuto che tutte le voci vanno ascoltate. Il riconoscimento della fratellanza cambia la prospettiva, e ha portato Francesco e al-Tayyib direttamente a riflettere sul significato della “cittadinanza”: “tutti siamo fratelli e quindi tutti siamo cittadini con eguali diritti e doveri, all’ombra dei quali tutti godono della giustizia” scrivono nel Documento di Abu Dhabi.

Ti potrebbe interessare