Israele-Santa Sede, riunita la Commissione Bilaterale

Gerusalemme
Foto: Marianne Medlin CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si è svolta ieri in Vaticano la sessione plenaria della Commissione Bilaterale Permanente di Lavoro tra la Santa Sede e lo Stato di Israele. Le delegazioni erano presiedute per parte vaticana da Mons. Antoine Camilleri, Sotto-Segretario per i Rapporti con gli Stati, e per parte israeliano da Tzachi Hanegbi, Ministro della Cooperazione Regionale dello Stato di Israele.

Secondo quanto diffuso attraverso un comunicato congiunto "la Sessione Plenaria si è compiaciuta dei progressi compiuti dalla Commissione di lavoro riguardante i negoziati che si sono svolti in un’atmosfera cordiale. I risultati della Plenaria offrono speranze per una rapida conclusione delle negoziazioni in corso e per la firma del documento. La Plenaria riconosce, inoltre, gli sforzi di collaborazione da entrambi le parti riguardo l’applicazione dell’Accordo Bilaterale del 1997 sulla Personalità Giuridica".

Compito della Commissione Bilaterale è la continuazione dei negoziati in base al "Fundamental Agreement" tra la Santa Sede e lo Stato di Israele siglato nel 1993.

A margine anche l'incontro di Tzachi Hanegbi, Ministro della Cooperazione Regionale di Israele, con Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede.

Il Ministro, durante l’incontro, ha sottolineato gli evidenti progressi fatti  per la conclusione degli Accordi Finanziari tra Israele e Santa Sede, grazie ai negoziati che si sono svolti in sessione plenaria il giorno 13 Giugno, in un’atmosfera cordiale che rispecchia le speciali relazioni tra i due Stati e le due religioni.

Prima dell’ incontro il Ministro Hanegbi ha partecipato all’Udienza Generale dove ha potuto salutare Papa Francesco.

 

Ti potrebbe interessare