La prima conferenza mondiale su fede e sport con il Papa

Conferenza stampa "Sport at the service of humanity"
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' la prima conferenza mondiale su Sport e Fede, organizzata dal Pontificio Consiglio della Cultura guidata dal Cardinale Gianfranco Ravasi con l'incoraggiamento di Papa Francesco.

"Lo sport al servizio dell'umanità" inizierà con una cerimonia di apertura presso l'Aula Paolo VI, mercoledi 5 Ottobre. La Cerimonia sarà presieduta dal Papa.

Parteciperanno come ospiti di eccezione il Segretario Generale dell'ONU Ban Ki-moo e il Presidente del Comitato Olimpico Internazionale Thomas Back. Le Nazione Unite e il Comitato Olimpico Internazionale sono "special supporter" dell'evento.

Oltre al discorso del Papa e dei partecipanti, durante l'evento si alterneranno riflessioni, momenti musicali e coreografie e celebri atleti italiani e internazionali che rappresenteranno e annunceranno i sei principi dello "Sport al servizio dell'umanità". Compassione, rispetto, amore, ispirazione, equilibrio e gioia.

La Conferenza è organizzata dal Pontificio Consiglio della Cultura, a tal proposito commenta il cardinale Ravasi: " Lo sport autentico è l'espressione di una categoria fondamentale della persona umana. E' una manifestazione di creatività, fantasia e potenzialità. Questa nobile attività può degenerare attraverso ben noti elementi devastanti. Ma lo sport, dalle sue origini fino al giorno d'oggi è parte della "paideia", quel processo di crescita ed evoluzione".

"Mettetevi in gioco, nella vita come nello sport". Questo forte messaggio ispiratore di Papa Francesco è il punto di partenza per questa conferenza mondiale e per la sua visione di intenti: " riunire leader globali e influencer di fedi diversi e provenienti dai mondi dello sport e del settore economico per avere un impatto positivo e concreto sulla società".

Aggiunge il Cardinale Ravasi, intervenuto alla conferenza stampa di presentazione dell'evento presso la Sala Stampa della Santa Sede: " Perchè un dicastero di cultura si interessa dello sport?".

Il Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura ha tre risposte: " Oggi il concetto di cultura è ampio, abbraccia ogni attività umana. Entra all'interno della cultura. Come la musica è uno dei linguaggi universali con cui comunicare. Poi da sempre lo sport non è solo fisicità, ma anche intelligenza. Corpo e spirito si intrecciano. La terza risposta è il rapporto tra sport e religione: lo sport coinvolgeva e coinvolge la fede. Per esempio le olimpiadi erano atti di culto e cultura, infatti durante le olimpiadi si interrompevano le guerre. Per questo motivo dobbiamo tornare allo sport".

Il 6 ottobre la sessione plenaria sarà l'anima della conferenza e seguiranno i tre temi principali dello sport: ispirazione, inclusione, coinvolgimento. La conferenza avrà luogo dal 5 al 7 Ottobre con vari appuntamenti in Vaticano. Tutto il programma sul sito ufficiale.

 

Ti potrebbe interessare