L'Arcivescovo Delpini: "Luca, sarai giovane per sempre"

A Limbiate le esequie dell'ambasciatore Attanasio ucciso in Congo

Le esequie di Luca Attanasio
Foto: Comune di Limbiate
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si sono celebrati stamane – dopo quelli di Stato a Roma - a Limbiate, in provincia di Monza, i funerali di Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo ucciso in un agguato insieme al Carabiniere Vittorio Iacovacci e al loro autista congolese. A presiedere il rito funebre Monsignor Mario Delpini, Arcivescovo di Milano.

"Il Signore – ha detto l’Arcivescovo nell’omelia - forse dirà: troppo breve è stata la tua vita. Non volgerti indietro, tu sarai giovane per sempre. Il Signore dirà: da dove vieni, Luca, fratello? E Luca risponderà: vengo da una terra dove si muore e non importa a nessuno, dove si può far soffrire senza motivo e senza chiedere scusa. Il Signore forse dirà: Luca, scriverò il tuo nome nel libro della vita. Io ti benedico, Luca, per ogni bicchiere d'acqua e pane condiviso. Luca dirà al Signore: Chi si prenderà cura delle giovani vite? Per questo piango. Il Signore dirà: io manderò lo Spirito consolatore”.

"Troppo breve – ha concluso Monsignor Delpini - è stata la tua vita eppure si può offrire il bene più prezioso senza che il tempo lo consumi".

Ieri nell’Abbazia di Fossanova, in provincia di Latina, le esequie di Vittorio Iacovacci, celebrate dal Vescovo di Latina, Monsignor Mariano Crociata.

“La morte – ha detto Monsignor Crociata - è sempre una enormità, ma mai quanto lo è quella che avviene con la violenza nei confronti di un giovane che ha messo la sua vita a servizio dello Stato e del bene di altri. Più che le parole possono i gesti. La nazione intera, e non solo la nostra, si è stretta attorno a coloro che sono caduti vittime di una violenza insensata”.

Ti potrebbe interessare