Mattarella a Papa Francesco: “I suoi richiami suggeriscono il cammino per il futuro”

Il presidente della Repubblica Italiana invia a Papa Francesco un messaggio in occasione del settimo anniversario della Messa di inizio del ministero petrino

Papa Francesco e il presidente Sergio Mattarella
Foto: Presidenza della Repubblica Italiana
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Mentre il mondo è colpito dalla pandemia del Covid 19, la missione pastorale di Papa Francesco e la sua “paterna testimonianza dei più alti valori evangelici” forniscono “un pressante invito a riscoprire le ragioni della collaborazione tra gli Stati e tra i popoli”. Lo scrive il presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella in un messaggio inviato a Papa Francesco per il settimo anniversario della Messa di inizio del ministero petrino.

Il messaggio di Mattarella sta anche a testimoniare una certa vicinanza delle due sponde del Tevere, che si è ulteriormente ristretta durante l’emergenza del coronavirus. La Chiesa italiana, infatti, si è prontamente adeguata alle disposizioni del governo, e anche piazza San Pietro è rimasta interdetta, nonostante la Basilica sia rimasta aperta. Ovviamente, c’è stata collaborazione tra Santa Sede e Stato italiano anche per gestire la preghiera di Papa Francesco a Santa Maria Maggiore e il suo pellegrinaggio lungo via del Corso fino a San Marcello al Corso lo scorso 15 marzo, per pregare per la fine della pandemia.

Il presidente Mattarella scrive “a nome del popolo italiano”, considera che l’anniversario “coincide con un periodo di speciale prova per la diffusione globale del coronavirus Covid 19” e nota che “in un contesto drammaticamente segnato dalla pandemia la comunità internazionale trova nella Sua illuminante Missione Pastorale e nella Sua viva e paterna testimonianza dei più alti valori evangelici un pressante invito a riscoprire le ragioni della collaborazione e della solidarietà tra gli stati e tra i popoli, in adesione all’esigente messaggio di attenzione ai più vulnerabili che Vostra Santità propone con instancabile determinazione all’umanità tutta”.

Mattarella aggiunge che i costanti appelli di Papa Francesco “ad abbracciare il dialogo e a rifuggire dalla cultura dello scarto" rappresentano un suggerimento per “affrontare le emergenze globali e perseguire uno sviluppo autenticamente integrale”.

L’auspicio del presidente è che la prospettiva di Papa Francesco “possa essere prontamente accolta al fine di poter meglio superare la drammatica sfida dell'oggi e tracciare un luminoso cammino verso il futuro”.

Mattarella ricorda anche che Papa Francesco “in molteplici occasioni” ha manifestato “la sua speciale vicinanza nei confronti dell’Italia”, e questo è stato confermato “in occasione delle Sue recentissime visite a luoghi di culto che per secoli hanno rappresentato fonti di consolazione e di speranza”.

Insomma, conclude il presidente, “l'Italia, oggi impegnata a fronteggiare circostanze eccezionali, sa di poter guardare sempre con fiducia e gratitudine alla sollecitudine particolare del Suo primate”.

Ti potrebbe interessare