Mattarella agli scout: vostra attività "contributo ad una esigenza decisiva per l'umanità"

Scout ricevuti dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Foto: Agesci.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Scout italiani ricevuti dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ieri, alla vigilia del Jamboree i membri dell’AGESCI e del CNGEI sono saliti al Palazzo del Quirinale per un saluto alla più alta carica dello Stato, prima di partire per l’incontro mondiale dello scautismo, cui prenderanno parte circa 33.000 partecipanti in rappresentanza di 147 nazioni.

“Il Jamboree  - ha detto Mattarella - è un contributo ad una esigenza decisiva per l'umanità, quella di sapere vivere insieme, di trovare le ragioni che fanno stare insieme, non quelle che dividono e contrappongono. E  questo d'altronde è lo spirito dello scoutismo, questo è lo spirito e l'obiettivo di questo Jamboree e della necessità che tutti avvertiamo, la avvertiamo nel nostro Paese dove c'è un'esigenza di ritrovare le ragioni vere e piene della convivenza insieme, del sentirsi concittadini dello stesso Paese, della stessa comunità”.

Da parte del Presidente della Republica il “grazie” per “quel che fate nel nostro Paese, per questa offerta e questo coinvolgimento di tante energie, dai Lupetti in su, fino agli Scout, con questa capacità di ricercare percorsi da svolgere insieme”.

“Vi ringrazio – ha concluso - anche per l’esperienza che farete in Giappone, per il contributo che in sede internazionale darete con la vostra presenza alla riflessione comune della vita pacifica, conveniente per tutti e doverosa nel nostro mondo”.

Dall’Italia, tra Agesci e Cngei, partiranno per il Jamboree circa mille scout. Secondo l’intuizione del fondatore dello scautismo Baden Powell, ogni quattro anni, a partire dal 1920, rappresentanti degli scout di tutto il mondo si riuniscono in questo evento di fraternità internazionale.

Il 23° Jamboree si svolgerà nelle date 28 luglio – 8 agosto in Giappone. Kirara-hama è un’area che è stata strappata al mare a Yamaguchi City, quasi 930 km a sud di Tokyo. Il motto dell’incontro è: “WA: a Spirit of Unity - uno Spirito d’Unità”. È scritto in carattere Kanji (WA) ed ha al suo interno più significati: unità, armonia, cooperazione, amicizia e pace. WA rappresenta il Giappone e la sua cultura.

Da parte sua Matteo Spanò, Presidente della Federazione Italiana dello Scautismo, salutando Mattarella ha ricordato che “Al Jamboree vivremo una esperienza di internazionalità, di fratellanza: vorremmo essere ambasciatori italiani di pace per poter tornare a casa nostra più ricchi e pronti a contaminare con speranza le nostre comunità e le nostre città”.

Ti potrebbe interessare