Medicina Solidale: “Con ambulatori di strada curate oltre 16.000 persone all’anno”

Medicina Solidale, i suoi medici
Foto: ufficio stampa medicina solidale
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Quello dell’associazione di volontariato “Medicina Solidale” è un servizio che aiuta gli invisibili della città grazie ad una grande rete di solidarietà. Dal 2004 opera a Roma e Provincia con assistenza sanitaria gratuita, interventi medici e sportelli psicologici.

Oltre 16 mila persone in stato di disagio economico sono state curate in quest’anno. Di questi il 70% sono donne e il 30% uomini. L'età media è di 25 anni. Ben il 20% delle persone che si sono rivolte agli ambulatori di strada sono bambini (3200) con un età compresa tra gli 0 e i 15 anni. Un aspetto da evidenziare è anche il fatto che il 60% sono immigrati, mentre il 40% sono italiani.

Questi dati sono stati dichiarati e analizzati da Franco Russo, vicepresidente dell'associazione Medicina Solidale e da Lucia Ercoli, responsabile sanitario dell'associazione Medicina Solidale.

Le attività dell'associazione di Medicina Solidale si svolgono principalmente in 4 ambulatori di strada: a Tor Bella Monaca, Tormarancia e piazza Caduti della Montagnola in collaborazione con l'U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) e la Fondazione Banco Farmaceutico onlus e nelle prossimità della casa di detenzione di Regina Coeli in collaborazione con l'associazione Vo.Re.Co (Volontari Regina Coeli).

“Medicina Solidale è stata in grado di dare risposte complesse al bisogno di salute delle persone, funzionando come Punto per le Cure Primarie attivo H12 per 5 giorni a settimana. Il servizio si è posto come struttura assistenziale territoriale a bassa soglia di accesso, ad alta integrazione multi-disciplinare ed interprofessionale in linea con quanto auspicato dal programma Sanitario Nazionale riguardo la realizzazione di Centri per le cure primarie”, ha dichiarato Lucia Ercoli in un’intervista ad ACI Stampa.

“I cittadini italiani e immigrati che si rivolgono agli ambulatori di strada – prosegue la dottoressa Ercoli nell’intervista - hanno soprattutto necessità di assistenza medica generale e per quella specialistica ambulatoriale. Grazie alla Fondazione Banco Farmaceutico siamo stati in grado di offrire anche quella farmaceutica. A questo dobbiamo aggiungere anche le richieste di assistenza rivolte alle persone con problemi psichiatrici e alle loro famiglie, alle persone con infezione da HIV e per le persone anziane non autosufficienti. Ultimamente è stato sviluppato anche il progetto “Bimbi in forma” che ha come obiettivo quello di realizzare laboratori di formazione, educazione alimentare e di animazione per i più piccoli da 0 a 13 anni”.

Tutta l'attività dell'associazione Medicina Solidale può contare anche sul sostegno dell'Elemosineria Apostolica, della Fondazione Migrantes, della Tavola Valdese e della Fondazione Banco Alimentare onlus che dona agli ambulatori parte del cibo distribuito gratuitamente ai poveri e si dedica alle persone in stato di disagio che si trovano “sotto il colonnato” di Piazza San Pietro.

Sono tanti infatti i poveri che dormono e si accampano ogni sera nelle aree vicino Piazza San Pietro e su Via della Conciliazione. Su volere di Papa Francesco, pochi mesi fa, è stato aperto proprio un ambulatorio gratuito gestito da Medicina Solidale, ubicato accanto ai locali dove Papa Francesco lo scorso anno ha fatto installare servizi docce e barberia, dove operano barbieri e parrucchieri volontari.

"Il mio augurio insieme a Giuliano Iacovone e Franco Russo – conclude la responsabile di Medicina Solidale ai microfoni di ACI Stampa - è certamente di potere assistere e curare sempre più persone in difficoltà e nello stesso tempo ci auguriamo di potere aprire un canale diretto di dialogo e confronto con le istituzioni regionali e comunali. Oggi non lo nego ci sentiamo soli, ma non per questo ci arrendiamo di fronte alla crescente richiesta di assistenza da parte di tanti cittadini in difficoltà".

Ti potrebbe interessare