Nasce Ekklesía, la rivista della sinodalità per affrontare il cambiamento

Il frontespizio della rivista Ekklesía
Foto: Città Nuova
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Quando nasce una nuova rivista è sempre un bel momento. Significa che ci sono persone che hanno voglia di condividere pensieri ed esperienze. Ekklesía, appena nata, è un progetto internazionale in varie lingue, digitali e cartacee, a partire da quella italiana.

Nasce dalla famiglia focolarina, edita dal Gruppo editoriale Città Nuova  e sarà trimestrale. “Sentieri di comunione e dialogo” si legge nel sotto titolo e gli editori dicono che si rivolge  ad operatori e animatori pastorali, membri delle famiglie carismatiche consacrati e laici, persone impegnate in parrocchia o in diocesi, in movimenti ecclesiali o aggregazioni. L’idea è quella di mettere in relazione carisma e territorio, movimenti e parrocchie  con contributi di spiritualità attinti ai carismi antichi e nuovi,  approfondimenti culturali e pastorali, buone pratiche in atto in Italia e nel mondo, testimonianze, notizie, stimoli alla lettura, e ogni numero avrà un focus dedicato ad una particolare tematica.

Tra gli autori: Fabio Ciardi omi, Piero Coda, Andrew Gimenez Recepcion, Brendan Leahy, Tiziana Longhitano sfp, Jesús Morán, Susana Nuin, card. Giuseppe Petrocchi, Gérard Rossé, Callan Slipper, Stefan Tobler, Vincenzo Zani.

Come si legge nell’editoriale del primo numero Ekklesía guarda alle sfide dell’epoca di cambiamento che stiamo vivendo e punta alla riforma che è discernimento

“Nel libro-intervista Luce del mondo Benedetto XVI - scrivono Hubertus Blaumeiser e Carlos García Andrade cmf- ha rilevato che oggi occorre «cercare di dire veramente l’essenziale, ma di dirlo con parole nuove»; tradurre il tesoro della fede «in modo tale che esso, nel mondo secolarizzato, riesca a diventare parola per questo mondo». Si tratta «di rimanere saldi nella Parola di Dio come la parola decisiva e al tempo stesso di dare al Cristianesimo quella semplicità e quella profondità senza la quale non può operare» . È nel solco di quest’avventura che si pone Ekklesía”.

E ancora: “Etimologicamente l’espressione greca ekklesía significa “assemblea”, persone che si sanno chiamate a essere insieme protagoniste del cammino di un popolo. Sentieri, come recita il sottotitolo, dice il carattere sperimentale e laboratoriale del progetto; comunione e dialogo indica la direzione in cui muove ma anche lo stile: vorremmo che le riviste, cartacee e digitali, nelle varie lingue in cui si concretizzerà, possano esprimere e servire una community”.

La rivista sarà presentata: Giovedì 10 gennaio 2019, ore 17.45 a Castelgandolfo (Centro Mariapoli, Via S. Giovanni Battista De La Salle) nel contesto di un Convegno europeo di sacerdoti e persone impegnate in ambito parrocchiale e diocesano. Mercoledì 7 febbraio 2019, ore 17.00 a Roma (Accademia Alfonsiana, via Merulana, 31), nell’ambito del Convegno COME ESSERE CHIESA OGGI? Possibili percorsi nel cambiamento d’epoca.

 

Ti potrebbe interessare