Palermo: le porte della Cattedrale rivestite di coperte termiche, per i migranti

Novità dal sito delle Chiese di Sicilia: le porte della Cattedrale saranno rivestite di coperte termiche in ricordo dei migranti

Cattedrale di Palermo
Foto: Chiese di Sicilia
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La cattedrale di Palermo ospita “Eldorato – Nascita di una nazione”, un progetto di arte contemporanea ideato da Giovanni de Gara e dedicato al tema delle migrazioni e dell’accoglienza. A dare la notizia è il sito ufficiale della Conferenza Episcopale Siciliana.

Le porte della chiesa saranno rivestite d’oro utilizzando le coperte termiche in cui vengono avvolti uomini, donne e bambini quando, stremati dalla loro odissea per mare e per terra, approdano in Italia. L’installazione temporanea ha l’obiettivo di “promuovere una riflessione profonda sull’accettazione del diverso da sé, sulle migrazioni, sulle terre promesse e brutalmente negate, sull’aspirazione a un mondo diverso, costruito oltre l’idea di confine e capace di essere nuovamente umano”.

"Le coperte termiche nel nostro immaginario collettivo sono il simbolo delle migrazioni – spiega l’artista alla Chiesa di Sicilia – ma sono comunemente impiegate per il soccorso di chiunque abbia bisogno di calore e accudimento”. Secondo de Gara, l’installazione vuole essere “un invito a riflettere sull’urgenza di andare oltre le barriere che costruiamo ogni giorno nei confronti di chi sfugge alla conformità, proviene da luoghi diversi o prega un altro Dio. Vorrei che quest’oro degli ultimi e degli scartati, come dice Papa Francesco, ci aiutasse a guardarci dentro e a specchiarci nell’altro”.

Ti potrebbe interessare