Papa Francesco e il presidente del Kenya parlano di pandemia, clima, rifugiati

L'udienza in Vaticano a cinque anni dal viaggio del Papa nel paese africano

Papa Francesco e il Presidente del Kenya Uhuru Kenyatta
Foto: Vatican Media
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un incontro di circa 25 minuti tra Papa Francesco e Uhuru Muigai Kenyatta, Presidente della Repubblica del Kenya, questa mattina.

Una nota ufficiale riporta che “Nel corso dei cordiali colloqui in Segreteria di Stato, sono state evidenziate le buone relazioni bilaterali esistenti. In tale contesto, non si è mancato di sottolineare il contributo della Chiesa cattolica al bene della società keniota, con particolare riferimento all'ambito educativo e sanitario. Nel prosieguo dei colloqui, ci si è soffermati sulla situazione attuale del Paese e sul contributo che esso può portare al multilateralismo sia a livello continentale che internazionale.

Sono stati pure trattati temi di comune interesse, tra i quali l'emergenza pandemica nella Regione, i cambiamenti climatici e la questione dei rifugiati”.

Il Presidente ha incontrato il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato e Mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

L’incontro è iniziato con 10 minuti di anticipo sul previsto il presidente ha donato al Papa del té, del caffè e delle noci prodotte in Kenya. Una statua di un leone che protegge i suoi cuccioli,  un libro sul Kenya e un album di foto della visita del Papa nel paese a novembre di cinque anni fa. 

Papa Francesco ha donato un mosaico della Basilica e della cupola di San Pietro, prodotto in Vaticano e dell’olio extravergine di oliva della Azienda Agricola della Santa Casa di Loreto. E una copia dei sui ultimi documenti.

Ti potrebbe interessare