Papa Francesco: “Lo sport è un canale davvero speciale per promuovere la pace”

Incontro con i rappresentanti della Federazione Internazionale di Hockey su ghiaccio. “Tener presente che lo sport ha un ruolo da svolgere nello sviluppo integrale”

Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Per Papa Francesco, “lo sport è un canale davvero speciale per promuovere la pace e l’unità”, e “ha un ruolo da svolgere nella crescita e nello sviluppo integrale”. Concetti che delinea durante una udienza concessa alla Federazione Internazionale di Hockey su Ghiaccio.

Nel 2017, Papa Francesco aveva anche indirettamente “benedetto” le nuove linee guida dell’hockey su ghiaccio con una lettera del Cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, indirizzata alle 17 sigle che avevano stabilito la nuova “Dichiarazione di Principi” per l’hockey. Lettera in cui si sottolinea che la dichiarazione metteva in luce come lo sport potessero valorizzare “l’eccellenza individuale e i valori spirituali di squadra, solidarietà e mutuo rispetto”.

E nell’introdurre l’incontro, il presidente della Federazione Internazionale di Hockey nota che “qui Ucraina e Russia discutono insieme, nonostante le recenti situazioni politiche, e i Paesi dei Balcani siedono allo stesso tavolo”.

Nel suo discorso, Papa Francesco cita i principi etici stabiliti dalla federazione, e sottolinea che “l’hockey è un buon esempio di come lo sport possa esprimere il senso dello stare insieme: è un gioco di squadra in cui ciascun giocatore ha un ruolo importante da svolgere”.

“La Chiesa – sottolinea Papa Francesco - apprezza lo sport in sé stesso, come un campo dell’attività umana in cui si possono promuovere le virtù della sobrietà, dell’umiltà, del coraggio e della pazienza e si può testimoniare di aver incontrato realtà belle, buone, vere e gioiose”.

Per il Papa, è “incoraggiante sapere che il vostro obiettivo, in quanto leader dell’hockey su ghiaccio internazionale, non è solo quello di disciplinare le linee-guida e le regole dello sport, ma anche di renderlo inclusivo e accessibile a livello globale”.

Considerando che l’hockey è uno sport che “richiede abilità specifiche di resistenza”, Papa Francesco sottolinea che sostenendo questo sport si vanno a spronare “giovani e meno giovani, uomini e donne, a tirare fuori il meglio di sé e a promuovere relazioni amichevoli dentro e fuori la pista”.

Papa Francesco apprezza l’inclusione di “un nuovo Consiglio etico” nei nuovi statuti, perché “la mentalità odierna può a volte trascinare le attività sportive sulla via sbagliata, ma va tenuto presente che le regole esistono proprio per servire determinate finalità ed evitare di piombare nel caos”.

Afferma Papa Francesco: “Gli atleti onorano il fair play non solo quando seguono formalmente le regole, ma anche quando osservano giustizia e rispetto nei riguardi degli avversari, in modo che tutti i concorrenti possano pacificamente partecipare al gioco”.

Ti potrebbe interessare