Papa Francesco torna ad Assisi, per la quinta volta

Per il Papa Assisi è un po' come la sua "seconda casa"

Il Papa ad Assisi
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Con immensa gioia ci stiamo preparando alla visita, seppur privata, di Papa Francesco che per la quinta volta viene in Assisi per scuoterci e ricordarci che i poveri sono parte della nostra vita e lo devono essere del nostro cuore”. Sono queste le parole del vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e della diocesi di Foligno, monsignor Domenico Sorrentino, in attesa della visita del Papa ad Assisi il 12 novembre in vista della V Giornata mondiale dei poveri. E' la quinta volta di Papa Francesco ad Assisi, nella terra del poverello.

Il Papa è molto legato a San Francesco di Assisi tanto da aver voluto il nome dello "scrittore" del Cantico delle Creature per il suo pontificato, il primo Papa nella storia con il nome di Francesco. Il Papa come San Francesco: la sua attenzione alla Casa Comune, alla terra, ai poveri, alla pace.

La prima visita pastorale del Papa fu infatti il 4 ottobre 2013. Fu una lunga giornata, la Messa nella Piazza di Assisi, la preghiera silenziosa davanti al Crocifisso di San Damiano, l'incontro con i giovani a Santa Maria degli Angeli. Ma soprattutto, oggi come allora, il Papa nel suo pellegrinaggio ad Assisi del 2013 volle con sé i poveri nella Sala della Spogliazione e pranzò poi con loro nel Centro di prima accoglienza che da allora ha preso il nome di Casa Papa Francesco.

Poi ci fu la visita del 2 agosto 2016, per il Perdono di Assisi. Il Papa pregò nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, nella Porziuncola, in occasione dell'ottavo centenario del Perdono di Assisi.

Successivamente la visita del 20 settembre 2016, per la Giornata mondiale di preghiera per la pace. Fu una giornata intensa, il Papa si riuniva nella città francescana assieme ai leader delle religioni per invocare dialogo e pace, il fulcro della vita di San Francesco.

Infine, il 3 ottobre 2020, in piena emergenza sanitaria a causa del Covid, il Papa ad Assisi firmò la sua enciclica "Fratelli tutti", ispirata ai principi di San Francesco. La tomba del Poverello è stato il luogo scelto della firma dell’enciclica dedicata alla fraternità e all'amicizia sociale.

Se sono cinque le occasioni delle visite di Papa Francesco ad Assisi, sono sei quelle in Umbria. L’ultima risale all’11 gennaio 2019, quando a sorpresa Francesco si presentò nel monastero di Santa Maria in Vallegloria a Spello, per incontrare le clarisse.

Senza dubbio Assisi, per Papa Francesco, è un pò la sua seconda casa, di cui sembra avere bisogno di ritornare. 

Ti potrebbe interessare