Papa Francesco, “urgente una visione cattolica dell’unità della famiglia umana”

Una immagine di Papa Francesco in Sala Clementina, dove ha ricevuto la delegazione della Villanova University
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

È urgente una “visione universale, cattolica, dell’unità della famiglia umana e di un impegno nella fattiva solidarietà necessaria a combattere le gravi disuguaglianze e ingiustizie che segnano il mondo odierno”. Papa Francesco lo dice al presidente, al Consiglio e agli Amministratori della Villanova University.

Fondata nel 1842 dall’Ordine di Sant’Agostino e intitolata a San Tommaso da Villanova, la Villanova University di Philadelphia è la più antica comunità cattolica della Pennsylvania.

Il Papa guarda proprio a Sant’Agostino, e sottolinea che gli studenti dell’università, come il giovane Agostino “sono alla ricerca del vero significato e del valore della vita”, e per questo l’università “deve confrontarsi con le complesse sfide culturali ed etiche che sorgono dai cambiamenti epocali che svolgono il nostro mondo”.

Importante, per il Papa, è appunto sviluppare una “visione cattolica” della famiglia umana, considerando che “le università, per loro natura, sono chiamate ad essere laboratori di dialogo e di incontro al servizio della verità, della giustizia e della difesa della dignità umana ad ogni livello”.

Papa Francesco si riferisce poi di nuovo a Santo di Ippona, e sottolinea che nessuno come lui “ha conosciuto l’inquietudine del cuore umano finché non trova riposo in Dio che, in Gesù Cristo, ci rivela la più profonda verità sulla nostra vita e sul nostro destino ultimo”.

La delegazione giunge durante una conferenza sui cinque anni di pontificato che si tiene nell’università dal 12 al 15 aprile, dedicata a “Francesco, una voce che urla nel mondo: misericordia, giustizia, amore e cura per la terra”.

Tra gli speakers della conferenza, il Cardinale Joseph Tobin, arcivescovo di Newark, il Cardinale Oscar Andrés Rodriguez Maradaiga, coordinatore del Consiglio dei Cardinali, padre Antonio Spadaro, direttore di Civiltà Cattolica, e Margaret Archer, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali.

Ti potrebbe interessare