Papa, Motu Proprio: nuovo Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale

Papa Francesco
Foto: Daniel Ibanez, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Pubblicato un Motu Proprio del Papa istitutivo del nuovo “Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale”, insieme al relativo Statuto. Prefetto del nuovo Dicastero sarà il Cardinale Peter Kodwo AppiahTurkson, finora Presidente del Pontifico Consiglio della Giustizia e della Pace.

 

Nel nuovo Dicastero confluiranno, dal 1° gennaio 2017, gli attuali seguenti Pontifici Consigli: il Pontificio Consiglio per la Giustizia e per la Pace, il Pontificio Consiglio “Cor Unum”, il Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti e il Pontificio Consiglio della Pastorale per gli Operatori Sanitari. In quella data, questi quattro Dicasteri cesseranno dalle loro funzioni e verranno soppressi.

 

Una sezione del nuovo Dicastero esprime in maniera speciale la sollecitudine del Papa per i

profughi ed i migranti. Infatti, non può esserci oggi un servizio allo sviluppo umano integrale senza una particolare attenzione al fenomeno migratorio. Per questo tale sezione è posta "ad tempus" direttamente sotto la guida del Pontefice, come riporta il comunicato della Sala Stampa della Santa Sede.

 

Lo Statuto del Nuovo Dicastero, suddiviso in 5 articoli, include le questioni relative alle migrazioni, la salute, le opere di carità e la cura del creato. Il Dicastero promuove lo sviluppo umano integrale alla luce del Vangelo e nel solco della dottrina sociale della Chiesa. 

 

Il Dicastero esprime l'attenzione del Papa  verso l’umanità sofferente, tra cui i bisognosi, i malati e gli esclusi, e segue con la dovuta attenzione le questioni attinenti alle necessità di quanti sono costretti ad abbandonare la propria patria o ne sono privi, gli emarginati, le vittime dei conflitti armati e delle catastrofi naturali, i carcerati, i disoccupati e le vittime delle forme contemporanee di schiavitù e di tortura e le altre persone la cui dignità è a rischio.

 

Ti potrebbe interessare