Quali sono i presepi da non perdere in Italia?

Il presepe di Ghiaccio a Perugia
Foto: Umbria notizie web
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il primo presepe nella storia del mondo fu un presepe vivente, una sacra rappresentazione della natività allestita da San Francesco a Greccio, in provincia di Rieti, nel 1223. Sono passati 8 secoli e la tradizione del presepio è più viva che mai. Ma quali sono i presepi più belli e particolare da vedere in Italia?

Il Presepe di San Pietro è senza dubbio il primo da mettere nella lista, in quanto rappresenta il cuore della cristianità. Ogni anno diverso e proveniente da varie zone del mondo. E’ l’abbazia territoriale di Montevergine a offrire il presepe per il 2017 in Piazza San Pietro. L’opera, in stile settecentesco secondo la più antica tradizione napoletana, è realizzata da un laboratorio artigianale partenopeo su un’ampia superficie di circa ottanta metri quadri.  Ad accompagnare il presepe è l’ormai tradizionale albero, donato, quest’anno, dalla arcidiocesi di Ełk, in Polonia.

Un presepe che arriva dritto al cuore è quello di Matera. Oltre 300 comparse, un intero borgo che diventa scena della natività, il presepe vivente di Matera è un allestimento enorme e suggestivo, che si perde tra le vie dei Sassi. Cornice ideale per il presepe, scenario naturale e borgo cittadino sono uno sfondo perfetto per la rievocazione, uno spettacolo emozionante e commovente al quale prendere parte per emozionarsi a Natale.

Per chi vive a Napoli o in Campania c’è senza dubbio la famosa via dei presepi di San Gregorio Armeno. E’ la strada degli artigiani, esposizione a cielo aperto delle opere migliori di artisti e artigiani. La via e le botteghe possono essere visitate durante tutto l’anno ed il visitatore è così ricondotto ogni volta alla magica atmosfera natalizia. Per ogni famiglia napoletana, il Natale a Napoli è anche una visita “a San Gregorio Armeno”: una tappa obbligatoria prima di intraprendere la costruzione o l’ampliamento del proprio presepe.

L’allestimento del presepe più grande del mondo avviene a Manarola, in provincia di Genova. Il Presepe è stato ideato e costruito da signor Mario Andreoli, prima lavorava nelle ferrovie italiane, adesso in pensione. Dal 1976 dedicava la sua vita alla realizzazione di un'opera unica nel suo genere e dopo 30 anni è stato in grado di coprire tutta la collina. Nel 2007 il più grande Presepe è stato inaugurato è subito inserito nel Guinness dei primati.

Molto particolare è il presepe interamente realizzato con la sabbia a Rimini. L’accademia della sabbia prendendosi tutti i rischi di una impresa mai tentata prima in Italia (in spiaggia d’inverno) ha realizzato a proprie spese la prima edizione. Il grande successo del Presepe di sabbia e la ricaduta economica di centinaia di migliaia di visitatori, ha convinto nel 2006 il Comune di Rimini a erogare un contributo economico per sostenere parzialmente l’iniziativa.

Sensazionale è il presepe di ghiaccio a di Massa Martana, in provincia di Perugia. In un locale mantenuto costantemente a una temperatura di -18° C i visitatori possono ammirare raffigurazione a grandezza naturale scolpite su enormi blocchi di ghiaccio, e illuminate con giochi di luce artistici che ne esaltano la bellezza.

Ti potrebbe interessare