Referendum, Bagnasco: "Ora serve responsabilità"

Il Cardinale Angelo Bagnasco
Foto: Marco Mancini ACI Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Adesso è il momento di una grande responsabilità, come sempre a tutte le parti e a tutti i livelli. Cerchiamo di camminare insieme”. Così il Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana e Arcivescovo di Genova, ha commentato brevemente l’esito del referendum costituzionale di ieri.

Con oltre il 59% dei voti gli italiani hanno bocciata la riforma proposta dal governo. Un voto che ha avuto come conseguenza le dimissioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi che questo pomeriggio le formalizzerà al Quirinale dove sarà ricevuto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

 Il risultato del voto - commenta successivamente l'Osservatore Romano - è la fotografia "delle peculiarità di un Paese ora diviso, nel quale a unire è semmai una comune diffidenza reciproca che si traduce in una stasi poco feconda sia  sotto l'aspetto dell'azione di governo sia sotto quello del processo di riforma dello Stato".

Ti potrebbe interessare