Stazioni quaresimali, i frati dei Santi XII apostoli al servizio della città

Un dettaglio degli affreschi della Cappella di Bessarione
Foto: Wikipedia /Di Peter1936F
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Venerdì della prima settimana di Quaresima il cammino stazionale romano ci porta alla Basilica dei Santi XII apostoli a pochi metri da Piazza Venezia.

La chiesa e gli edifici collegati sono stati donati  nel 1517, dalla Santa Sede ai frati Minori Conventuali. Il convento è proprietà del Vaticano, mentre la Basilica appartiene allo Stato italiano.

La basilica è anche parrocchia e sono i frati conventuali ad averne la cura pastorale.

Ma a fianco il convento è la sede  della Curia generalizia dell’ Ordine Francescano Frati Minori Conventuali (O.F.M. Conv.).

La chiesa ricorda tutti gli Apostoli ma in particolare conserva le reliquie dei santi apostoli Filippo e Giacomo il Minore.

I frati sono impegnati nel governo generale dell’Ordine, nella cura della Basilica,in alcuni  servizi in Vaticano, in alcune Università romane, i poveri, sviluppo dell’arte all’interno dell’Ordine e molto altro.

Il servizio principale del convento è ovviamente quello del governo generale dell’Ordine. Qui risiede il Definitorio generale e i diversi uffici. Il Definitorio (Consiglio) è un ente collegiale chiamato a decidere su tutto ciò che riguarda il bene tanto spirituale che temporale della Provincia o delle singole Case, ed in particolare dell’istruzione di coloro che sono in formazione iniziale, nonché della vita religiosa e dell’attività di evangelizzazione.

L’edificio è ricco di storia e di arte e le scoperte continuano a stupire nel tempo e indicano la lunga storia del luogo.

Nel 2008 in un'intercapedine fra la chiesa ed un palazzo confinante vennero ridati alla luce sono alcuni affreschi della Cappella Bessarione, attribuiti a Melozzo da Forlì. L'interstizio fu casualmente scoperto nel 1959 dall’architetto Busiri Vici durante lavori di manutenzione del vicino Palazzo Colonna.

La cappella, era stata danneggiata dalle inondazioni e del saccheggio dei Lanzichenecchi ed era stata murata con la costruzione della cappella Odescalchi nelle prima metà del ‘700.

La parrocchia è molto vivace e molte sono le celebrazioni commemorative come quella dello scorso  27 ottobre per i 40 anni  dell’elezione del Papa Giovanni Paolo II. Solenne e festosa la celebrazione e la benedizione di  un busto di Giovanni Paolo II.

 

Ti potrebbe interessare