Stazioni Quaresimali, San Giovanni e il battistero di tutti i romani

I Battesimi nel Battistero di San Giovanni
Foto: www.battisterolateranense.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Oggi il cammino stazionale si ferma nella cattedrale di Roma l’Arcibasilica del SS.mo Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista, conosciuto semplicemente come San Giovanni in Laterano.

La Basilica ha una storia ricchissima, e singolare è la storia del Battistero che si trova a fianco alla basilica all’esterno. Un edificio di epoca costantiniana che ha attraversato la storia.

Oggi il Battistero è la parrocchia della basilica e la missione del parroco Don Alfonso Tabolacci è proprio quella di rendere il battesimo una opportunità di incontro.

Il Battistero è stato sempre operante e con un ruolo centrale nella vita della Roma cristiana.

Molte le storie che lo legano alle vicende politiche romane. Nel 1347, durante il periodo avignonese,  il giovane Cola di Rienzo si pose a capo del popolo di Roma nel Battistero.

Le porte bronzee della cappella di S. Giovanni Evangelista erano in origine alla sommità della Scala Santa, che conduceva i pellegrini al palazzo pontificio.

Molto amata è la Madonna della fonte che risale alla fine del secolo XIII nella Cappella di San Venanzio.

Il Rinascimento fu occasione di grandi opere nell’edificio così come  il barocco che entrò in maniera garbata nel Battistero, senza alterarne le strutture classiche e senza sostituirle.

La storia del Battistero conosce una nuova svolta con il pontificato di Paolo VI. Questi promosse nel 1967 grandi restauri che riportarono alla luce e misero in mostra le terme sottostanti e le varie fasi della storia dell'edificio. Una nuova pavimentazione e una sobria decorazione dell'area del fonte (cervi di bronzo e formelle cristologiche aperte sugli scavi) completarono l'opera.

Nel 1976 il Battistero fu aperto ai visitatori e designato come sede parrocchiale di S. Giovanni in Laterano.

“La vita della nostra parrocchia- spiega il parroco nel bellissimo sito del Battistero- si svolge nel servizio pastorale al territorio e nell'accoglienza di quanti vengono al Battistero, soprattutto per il Battesimo dei loro bambini. Il Battesimo viene celebrato dopo aver instaurato un contatto tra la famiglia del bambino e la sua parrocchia di appartenenza, presso la quale i genitori si preparano e alla quale sono rimandati con l'invito a cercare, ove possibile, un gruppo di famiglie con cui condividere l'esperienza della educazione alla fede dei piccoli”.

Ti potrebbe interessare