Stazioni quaresimali, Sant'Agostino in Campo Marzio

Per pregare davanti alla tomba di Santa Monica

Papa Francesco nel 2018 davanti alle spoglie di Santa Monica
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

 Il sabato dopo le Ceneri il cammino stazionale si ferma a Sant’ Agostino in Campo Marzio. Nel messale romano  la stazione quaresimale è a S.Trifone, ma oggi la chiesa è quella rinascimentale-barocca  di Sant'Agostino cara al cuore dei romani, perché è qui è venerata la Madonna del Parto.

S.Trifone era una chiesetta di cui restano pochi  ruderi  fatta costruire per trasportarvi le reliquie dei Ss.Trifone, Respicio e Ninfa, che erano fuori città.

La chiesa attuale dedicata poi a Sant' Agostino, fu costruita, tra il 1479 e il 1483, da Giacomo di Pietrasanta per munificenza del Cardinal Guglielmo D’Estouteville. E’ una delle più ricche di opere d’arte: sculture dei Sansovino, del Bernini all’altar maggiore, da lui stesso ideato, pitture di Raffaello, Caravaggio e Guercino.

Nella navata sinistra presso l'altare maggiore riposano i resti di Santa Monica, morta e sepolta ad Ostia e qui traslata nel XV secolo; questa tomba è una parte dell'insegnamento che proviene dall'odierna chiesa stazionale. È una delle prime chiese romane costruite nel Rinascimento ed ospita la Madonna di Loreto, detta anche Madonna del Pellegrini, uno dei più noti capolavori del Caravaggioche donò l'opera alla chiesa come ringraziamento per l'asilo concesso. La facciata della chiesa è tutta in travertino, tolto dai massi caduti dall' anfiteatro Flavio.

Nel 2020 l'appuntamento è alle 18.30

Ti potrebbe interessare