Strage di Nizza. Il sostegno del Parroco di Saint Pierre d'Arene

Saint Pierre d'Arene
Foto: wikipedia
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Padre Gil Florini è il parroco della Parrocchia di Saint Pierre d’Arene, sulla Promenade des Anglais, a pochi metri dal luogo dove si è svolto l’attentato a Nizza che ha causato 84 morti e tantissimi feriti. La parrocchia ha prestato subito soccorso, insieme ad altri sacerdoti, durante quelle ora tragiche.

In un’intervista a LaCroix Padre Florini racconta la notte appena passata: “Siamo stati fino alle 5 del mattino. L'atmosfera era pesante, opprimente. Le persone avevano grande difficoltà a parlare. Abbiamo ospitato forse quasi un centinaio di persone presso il “Centre universitaire méditerranéen” (CUM)”, a pochi metri dalla mia chiesa”.

“Si poteva solo ascoltare”, ripete il parroco della Chiesa sul lungomare di Nizza al giornale francese. Padre Gil racconta di un suo parrocchiano, 30 anni, che è stato accolto nel centro nella notte e diceva di aver perso sua moglie, era dispersa. “E’ stato difficile confortarlo, è il desiderio di impotenza quello che ha prevalso”, dice il parroco.

E poi ancora la storia di un ragazzo di 15 anni che piangeva, c’erano tedeschi, inglesi, anche una famiglia coreana.  “Alcuni di loro erano coperti di sangue”, confida Padre Florini.

Poi è arrivata la mattina del 15 luglio e il parroco racconta cosa ha visto: “Quando ho aperto la chiesa, ho visto i corpi sul lungomare. La polizia cercava di identificare più corpi possibili. Io e tre dei miei sacerdoti aiuteremo i parrocchiani per tutta la giornata, continuandoli ad ascoltare”.

Alle ore 18 del 15 luglio, il giorno dopo l’attentato, Padre Gil Florini presedierà la Messa nella sua Chiesa di Saint Pierre d'Arene.

 

Ti potrebbe interessare