Un concerto per Benedetto XVI della Accademia d'Archi Arrigoni

Papa Benedetto e i musicisiti
Foto: CIDIM
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si è tenuto lo scorso 1 dicembre alle ore 18 presso la palazzina Leone XIII di Radio Vaticana un concerto speciale, eseguito alla presenza del Papa emerito Benedetto XVI, che è stato promosso dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica) grazie all'Accademia d'Archi Arrigoni, diretta da Domenico Mason con la partecipazione solistica dei violinisti Christian Sebastianutto, Laura Bortolotto e del violoncellista Leo Morello. L'evento straordinario ha chiuso idealmente la loro tournè  - sostenuta anche dalla Fondazione CRUP - che ha toccato 9 importanti città di cinque regioni italiane.

All'evento erano presenti, tra gli altri, il Card. Gerhard Ludwig MÜLLER, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede e Mons.Georg GÄNSWEIN, Prefetto della casa Pontificia.

Il programma del concerto ha previsto l'esecuzione delle musiche di Mozart, Haydn e Mendelssohn.

L'Accademia d'Archi Arrigoni -  nata con l'obiettivo di creare un laboratorio musicale rivolto ai giovanissimi talenti, per l'apprendimento e l'approfondimento delle tecniche strumentali e musicali nell'ambito del violino, della musica da camera e di quella orchestrale - si avvale di prestigiosi insegnanti quali M.i Igor Volochine,Tymur Melnik, per il violino e Davide Zaltron per la viola, e per la formazione individuale Oscar Pauletto e Domenico Mason per la musica da camera e orchestrale. Ispirata alla grande scuola violinistica di tradizione russa, l'Accademia, con sede a San Vito al Tagliamento (Pordenone), è intitolata a Gian Giacomo Arrigoni, musicista di origine sanvitese.

"E' stato un grande onore – spiega Lucio Fumo, presidente del CIDIM – potere portare la nostra musica in Vaticano come omaggio al Papa emerito Benedetto XVI. Un'occasione straordinaria per concludere la tournè dell'Accademia d'Archi Arrigoni, che ha toccato tante regioni italiane, nella cornice prestigiosa di Radio Vaticana alla vigilia del Giubileo straordinario".

"Il Papa emerito – aggiunge Fumo- ci ha voluto testimoniare con grande attenzione che ha passato un bellissimo pomeriggio e che ha apprezzato molto il programma quasi interamente di compositori tedeschi". 

 

Ti potrebbe interessare