Una nuova illuminazione artistica per la Basilica di Santa Maria Maggiore

Una nuova veste luminosa per la Basilica papale di Santa Maria Maggiore a Roma. Ecco cosa è cambiato

Basilica di Santa Maria Maggiore, celebrazione
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una nuova luminosa veste quella della Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. I lavori della basilica papale hanno riguardato l’impianto di luci esistente con la sostituzione di 90 proiettori led dei 130 installati, puntati sulla facciata, sul campanile e sulle Cupole Sistina e Paolina, riflettori che erano stati danneggiati negli anni da fenomeni meteorologici avversi. Per la prima volta luci anche sulla statua della Madonna con Bambino situata sulla Colonna della Pace, al centro della piazza.

L’intervento è stato realizzato da ACEA con il supporto di Roma Capitale e della Direzione Infrastrutture e Servizi del Governatorato della Città del Vaticano.
A presentare la nuova illuminazione e’ stata la sindaca di Roma Virginia Raggi, l’Arciprete della Basilica Papale di Santa Maria Maggiore il Cardinale Stanislaw Rylko, la Presidente di Acea Michaela Castelli, l’assessore alle Infrastrutture Linda Meleo e il direttore dei Musei Vaticani Barbara Jatta.

E’ stata ripristinata, inoltre, anche l’illuminazione della loggia dei mosaici e del portico inferiore. Durati complessivamente dieci giorni, i lavori hanno richiesto l’impiego di mezzi speciali per il raggiungimento delle vette piu’ elevate della Basilica, ricorrendo ad un’autogru con piattaforma elevabile fino a 70 metri di altezza, essendo il Campanile di Santa Maria Maggiore il piu’ alto di Roma, coms spiega il Campidoglio.

Ti potrebbe interessare