UNIV, più di 2.000 studenti a Roma per approfondire il significato della Settimana Santa

Più di 2.000 studenti si riuniranno a Roma dal 10 al 17 aprile per approfondire il significato della Settimana Santa e riflettere sul tema "Ricostruire insieme: la forza delle relazioni umane"

univ2022
Foto: "Alumni College"
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Durante la Settimana Santa, come negli anni precedenti, ad eccezione della pausa forzata del 2020 e 2021, gli studenti di più di cento università di tutto il mondo - ma soprattutto dell'Europa, a causa delle limitazioni ancora in vigore in molti paesi - si riuniranno a Roma per UNIV 2022, un raduno internazionale di studenti universitari che vogliono trascorrere i giorni di Pasqua a Roma con il Papa.

I partecipanti prenderanno parte agli appuntamenti di preghiera e alle celebrazioni della Settimana Santa, e a diversi incontri con il prelato dell'Opus Dei, monsignor Fernando Ocáriz.

L'UNIV, che si svolge da 54 anni, è nato nel 1968 grazie all'impulso di San Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei.

Quest'anno il comitato organizzatore dell'UNIV ha proposto di riflettere sul tema "Ricostruire insieme: la forza delle relazioni umane". I giovani che parteciperanno a UNIV 2022 approfondiranno l'importanza delle relazioni umane nell'amicizia, nel lavoro, nella famiglia e, attraverso le conferenze e le altre attività di questi giorni nella Città Eterna, cercheranno di trovare motivazioni e strumenti per viverle meglio, riscoprendone la forza e il valore.

Riferendosi al tema proposto quest'anno per la riflessione dei giovani, il portavoce di UNIV 2022, l'austriaco Clemens Schörghuber, spiega: "Negli ultimi due anni il mondo è cambiato radicalmente. Abbiamo iniziato a prendere le distanze dalle aule affollate, dai concerti e dagli eventi con migliaia di persone, dalle riunioni di famiglia, per proteggere ciò che in quel momento era più colpito, la nostra salute. Abbiamo iniziato a comunicare attraverso i canali digitali e a cercare di adattarci al meglio a questa cosiddetta "nuova normalità". Il tempo passava e a poco a poco questa separazione ci ha portato ad accorgerci che qualcosa non andava, che avevamo nostalgia di poter abbracciare le nostre famiglie, di passare del tempo con gli amici faccia a faccia, di fare una passeggiata o anche di venire a Roma per partecipare all'UNIV. Abbiamo cominciato ad avere bisogno delle nostre relazioni umane come erano prima. Ma è importante notare che proprio la percezione della loro assenza ci ha messo davanti a delle domande: perché ho bisogno di relazioni umane? Come le relazioni umane influenzano la nostra felicità e quella degli altri? Come contribuiscono alla nostra salute generale?”.

L'UNIV 2022 prevede eventi culturali in vari luoghi di Roma: conferenze, colloqui, mostre, tavole rotonde con relatori come lo psichiatra spagnolo Enrique Rojas; Susan Hanssen, docente e capo del dipartimento di storia dell'Università di Dallas; Christina Crook, comunicatrice e giornalista canadese, autrice di due libri dal titolo “The Joy of Missing Out: Finding Balance in a Wired World” e “Good Burdens”; Adeline Khouri, ingegnere civile e direttore esecutivo del Virtuous Leadership Institute di Beirut.

Ogni anno gli studenti accorrono all'udienza con il Papa. In questa occasione, l'appuntamento del 13 aprile sarà particolarmente significativo, tenendo conto del pressante appello di Papa Francesco per la pace, e della situazione drammatica di tante persone in Ucraina e in varie zone dell'Africa.
Per info http://www.es.univforum.org/

Ti potrebbe interessare