Venerdì Santo, Chicago marcia per la pace. La lettera del Papa

Il Cardinale Blaise Cupich nella conferenza stampa di lancio dell'iniziativa
Foto: archchicago.org
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una camminata per la pace Venerdì Santo: la organizza l’arcidiocesi di Chicago, nell’ambito di un più ampio programma antiviolenza lanciato dal Cardinale Blaise Cupich, arcivescovo della città, lo scorso 4 aprile. In una lettera diffusa in inglese e spagnolo, Papa Francesco plaude all’iniziativa, sottolineando che “la cultura della non violenza non è un sogno irrealizzabile, ma un percorso che ha prodotto risultati decisivi”.

Nella lettera – indirizzata al Cardinale Cupich -, Papa Francesco assicura il suo supporto per l’impegno preso dall’arcidiocesi nel promuovere la cultura della non violenza, e afferma che ricorderà la camminata della pace del Venerdì Santo durante la Via Crucis al Colosseo, accompagnando “tutti quelli che camminano e che hanno sofferto delle violenze in città”.

“Tristemente – dice il Papa – mi avete detto che persone di differente estrazione etnica, economica o sociale soffrono di discriminazione, indifferenza, ingiustizia e violenza”. Una esclusione che deve essere “rifiutata”, perché non si deve pensare di nessun gruppo che se fosse un estraneo, ma piuttosto come se fossero fratelli e sorelle, secondo una apertura di mente che va “insegnata e sviluppata”.

Papa Francesco ricorda le parole di Martin Luther King, secondo il quale l’umanità deve “sviluppare per ogni conflitto umano un metodo che rifiuta la vendetta, l’aggressione e la rappresaglia”, la cui fondazione è l’amore”. Il Papa poi chiede di dare seguito alle parole di Martin Luther King, perché “la consistente pratica della non violenza ha rotto barriere, rimarginato ferite, guarito nazioni”, e può “guarire anche Chicago”.

In cosa consiste l’iniziativa dell’arcidiocesi? È una iniziativa globale, fatta in collaborazione con varie charities cattoliche, per accrescere la capacità e l’impatto degli attuali programmi che vanno a rispondere alle cause profonde della violenza, cercando anche nuove partnership per rompere il ciclo di disperazione, razzismo e povertà che causa la violenza. Per farlo, l’arcidiocesi creerà un fondo speciale, chiamato Peace Venture Philonthropy Fund.

Nell’ambito di questo progetto, l’arcidiocesi di Chicago ospiterà il primo incontro statunitense di Scholas Occurentes, il programma che Papa Francesco tenne a battesimo in Argentina che è attivo in più di 100 nazioni e coinvolge 400 mila scuole nel mondo, con l’obiettivo di creare una cultura dell’incontro associando arte, musica e sport. Il progetto è di antica data, ma trova nuovo impulso con Papa Francesco nel 2013, fino a diventare persino una fondazione di diritto pontificio.

Al di là del lavoro che da sempre l’arcidiocesi fa nelle periferie – e in particolare nella pastorale del lavoro, come raccontato ad ACI Stampa tempo fa da padre Clete Kiley – l’arcidiocesi sta promuovendo anche la Camminata per la Pace il prossimo Venerdì Santo. La Camminata sarà una lunga via Crucis per ricordare quanti sono stati vittime della violenza.

Ti potrebbe interessare