Vescovi e rabbini tedeschi ricordano la Nostra Aetate visitando la sinagoga di Roma

L'interno del Tempio Maggiore di Roma
Foto: Museo Ebraico di Roma
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Mercoledì 9 settembre in occasione del 50 mo anniversario della Dichiarazione conciliare “Nostra aetate”, una delegazione di vescovi e rabbini tedeschi visiterà oggi, 9 settembre, la Sinagoga romana, ed incontrerà il rabbino capo di Roma, Riccardo di Segni.

"La Conferenza episcopale tedesca intende esprimere il suo apprezzamento per il luogo e le persone, che, come il cardinale Agostino Bea e l'ex rabbino capo di Roma Elio Toaff, hanno avuto un ruolo determinante sulla realizzazione della Nostra aetate”, si legge in una nota della Conferenza episcopale tedesca (Dbk).

“Durante e dopo il Concilio - prosegue il testo - la Sinagoga romana è diventata un luogo centrale dell'intesa tra cattolici ed ebrei; da essa sono partiti impulsi per l'incontro tra ebrei e cristiani anche in Germania". I vescovi tedeschi hanno ormai da molti anni numerosi scambi con il Consiglio centrale degli ebrei in Germania, che rappresenta le comunità ed hanno regolari colloqui con la Conferenza generale dei rabbini di Germania (Ark) e con la Conferenza dei rabbini ortodossi della Germania (Ord). La visita della Sinagoga romana conclude una serie di attività con cui la sottocommissione per le relazioni religiose con l'ebraismo della Dbk celebra i 50 anni di Nostra aetate. Tra queste figurava, oltre ad un dibattito con il presidente del Consiglio centrale degli ebrei in Germania, Josef Schuster, per la prima volta un viaggio comune di vescovi e rabbini in Israele.

Prima della visita i delegati della Conferenza episcopale tedesca, tra cui il presidente della sottocommissione per le relazioni religiose con l'ebraismo, mons. Heinrich Mussinghoff (Aquisgrana), e quello della sottocommissione per il dialogo interreligioso, mons. Hans-Jochen Jaschke (Amburgo), con i rabbini Jaron Engelmayer (Karmiel-Israele) e Jona Pawelczyk-Kissin (Heidelberg) terranno una conferenza stampa presso la Sinagoga romana, presente anche il rabbino capo Riccardo di Segni.

Ti potrebbe interessare