E' morto il Cardinale Carlo Caffarra

Il Cardinale Carlo Caffarra
Foto: MM ACI Stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ morto a 79 anni il Cardinale Carlo Caffarra, Arcivescovo emerito di Bologna. Nato nel parmense, era sacerdote dal 1961.

Specializzato in Diritto Canonico, ha insegnato presso l’Università Cattolica di Milano divenendo amico di Don Giussani. Successivamente il futuro porporato diventa esperto di temi etici, quali procreazione, vita, famiglia e matrimonio.

Queste sue peculiarità lo portano, nel 1981, a diventare Presidente del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi su matrimonio e famiglia.

Papa Giovanni Paolo II nel 1995 lo nomina Arcivescovo di Ferrara-Comacchio. Riceve l’ordinazione episcopale per l’imposizione delle mani del Cardinale Giacomo Biffi, allora Arcivescovo di Bologna. 

A fine 2003 Papa Wojtyla lo nomina Arcivescovo di Bologna, succedendo al Cardinale Giacomo Biffi. Papa Benedetto XVI lo crea cardinale di Santa Romana Chiesa nel suo primo concistoro del marzo 2006 assegnandogli il titolo presbiterale di San Giovanni Battista dei Fiorentini.

Nel maggio 2013 presenta a Papa Francesco la rinuncia per limiti di età, ma il Pontefice lo conferma per un biennio. Il 27 ottobre 2015 il Cardinale Caffarra lascia la guida dell’Arcidiocesi di Bologna a Monsignor Matteo Maria Zuppi.

Il Cardinale Caffarra ha incontrato il Papa l’ultima volta lo scorso aprile, durante la visita di Francesco alla Diocesi di Carpi.

Insieme ai Cardinali Meisner, Brandmuller e Burke era autore dei "dubia" sulla esortazione apostolica postsinodale Amoris Laetitia, ribadendo sempre tuttavia la sua fedeltà al Papa. 

Con la morte del Cardinale Caffarra il numero dei cardinali elettori in un futuro conclave scende a quota 120 unità.