Papa Francesco, in Cile e in Perù nel segno dell’allegria del Vangelo

Un cartellone a Temuco celebra la prossima visita del Papa in Cile, mercoledì 17 gennaio 2018
Foto: ACI Prensa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Vengo da voi come pellegrino della gioia del Vangelo, per condividere con tutti la pace del Signore e confermarvi nella stessa speranza. Pace e speranza condivise tra tutti”. Saluta così, Papa Francesco, tutti i “fratelli e sorelle di Cile e Perù” in un videomessaggio inviato a pochi giorni dalla partenza per il suo 22esimo viaggio apostolico. Un programma intenso e ricco di appuntamenti. Papa Francesco sarà in Cile dal 15 al 18 gennaio 2018, visitando le città di Santiago, Temuco e Iquique, e in Perú dal 18 al 21 gennaio 2018 visitando le città di Lima, Puerto Maldonado e Trujillo.  

“Sono due paesi che il Papa conosce bene - osserva Greg Burke, direttore della Sala Stampa Sede nel briefing di presentazione del viaggio - in Cile, Papa Francesco, ha vissuto quasi un anno e mezzo. Il Perù è stato visitato più volte dal Papa”. Il Cile e il Perù hanno già ricevuto la visita di Papa Giovanni Paolo II, nel 1987 per il Cile, e per il Perù nel 1985 e nel 1988.

Greg Burke ricorda che questo viaggio apostolico ha uno scopo pastorale. E i temi principali sono la pace, l’unità e la speranza. “Papa Francesco vuole portare in quei luoghi l’allegria del Vangelo”, ricorda il direttore.

Tra i momenti salienti del viaggio in Cile va menzionato l'incontro con le popolazioni mapuche cilene e in particolare la Messa che il Papa celebrerà a Temuco, in Cile mercoledì 17 gennaio per i popoli indigeni della regione. “Sarà una Messa molto animata, con canti e balli tradizionali locali indigeni”, commenta Greg Burke. Inoltre per il Papa un pranzo privato con otto membri della comunità mapuche. Mentre in Perù, uno degli incontri principali sarà a Puerto Maldonado: lì Papa Francesco per la prima volta entrerà in contatto con le comunità dell'Amazzonia. Qui, saranno nove i rappresentanti delle comunità autoctone amazzoniche che pranzeranno in privato con il Papa.

Un incontro che, insieme a quello con circa 3.500 indigeni nel palazzetto dello sport Coliseo Madre de Dios in Cile, sarà fondamentale anche per la preparazione del Sinodo speciale per la regione Panamazzonica indetto dal Papa per l'ottobre 2019. “Si può dire che quello a Puerto Maldonado è un primo incontro del Sinodo, perché ci sarà anche il Cardinale Baldisseri”, commenta Greg Burke. In Amazzonia Papa Francesco consegnerà nella lingua locale diverse copie dell'enciclica "Laudato Si'".

Sia in Cile, sia in Perù Papa Francesco farà visita ai sacerdoti della Compagnia di Gesù. In Perù i Gesuiti festeggiano i 450 anni di presenza nel paese. 

Per i due viaggi, un totale di 21 discorsi che il Papa terrà in lingua spagnola.